13/02/2014

Una delle piante più nutritive al mondo: la Quinoa

Inserito in: Benessere
La quinoa è una delle piante con più proprietà nutritive al mondo, viene utilizzata come un cereale poiché contiene molto amido, tuttavia è indicata nella dieta delle persone con problemi legati alla celiachia in quanto non contiene glutine.

La pianta della quinoa (Chenopodium quinoa) è un'erbacea annuale originaria del Sud America che cresce ad altezze comprese tra i 1.800 e i 5.000 metri e che viene erroneamente considerata un cereale, ma in realtà imparentata con la pianta degli spinaci e delle barbabietole. Per gli Inca rappresentava un alimento tanto prezioso da essere soprannominata "Madre di tutti i semi". La Bolivia ed il Perù sono il luogo di origine della quinoa; in questi luoghi la sua coltivazione avviene ancora secondo metodi tradizionali tramandati di generazione in generazione.


Composizione della quinoa:  
Proteine ( 13 %), carboidrati ( 60,1 %), grassi ( 6,7%), fibra alimentare ( 8,6%). Presenti anche alcuni minerali tra cui, particolarmente abbondante la presenza di magnesio, il sodio, il fosforo, il ferro e lo zinco. Per quanto riguarda le vitamine presenti alcune del gruppo B, la vitamina C e la vitamina E, quest'ultima molto importante per le sue proprietà antiossidanti.  Il suo contenuto proteico è superiore a quello di riso, miglio e grano e contiene i 9 aminoacidi essenziali necessari al funzionamento del nostro organismo (isoleucina, istidina, lisina, metionina, leucina, fenilalanina e triptofano), presentando nel complesso un buon equilibrio tra proteine e carboidrati. E' inoltre un'importante fonte di riboflavina (vitamina B2), ritenuta in grado di ridurre la frequenza degli attacchi di emicrania e di favorire i processi metabolici delle cellule muscolari e cerebrali. Le saponine contenute nella quinoa sono considerate capaci di promuovere la guarigione delle lesioni della pelle. Essendo un alimento particolarmente ricco di proprietà nutritive, la quinoa è consigliata quale ingrediente nelle diete per bambini, atleti, donne in dolce attesa e persone in stato convalescente.


Utilizzo della quinoa:  La pianta della quinoa viene utilizzata in tutte le sue parti per quanto riguarda l'alimentazione: le sue foglie si possono cucinare alla stessa stregua degli spinaci, proprietà e sapore sono quasi uguali. Il fusto della pianta viene invece utilizzato come foraggio per il bestiame. Per i contadini dell'altopiano delle Ande, la coltivazione della quinoa rappresenta l'unico mezzo per poter guadagnare qualcosa in termini economici. In natura esistono molte varietà di quinoa, addirittura più di cento; quelle più conosciute sono le varietà bianche, rosse e nere tutte accomunate da un alto potere nutritivo e da un gusto che richiama molto quello delle noci. Si raccomanda di sciacquare la quinoa prima di passare alla sua cottura, al fine di eliminare le tracce di saponine presenti sui suoi chicchi. Ciò permetterà che i chicchi di quinoa non conservino un sapore amaro. Le saponine della quinoa vengono utilizzate in Sudamerica per la preparazione di detergenti naturali per il bucato. Gli steli della quinoa vengono impiegati artigianalmente per la tintura dei tessuti. Le tre maggiori varietà di quinoa si contraddistinguono per il colore dei loro chicchi: rosso, giallo o nero. Tutte e tre le varietà possono essere utilizzate per la preparazione di pietanze sia dolci che salate, in quanto il gusto della quinoa si adatta tranquillamente a sposarsi con gusti differenti. I chicchi di quinoa possono essere macinati fino ad ottenere una farina completamente priva di glutine. In alcuni negozi di prodotti biologici è possibile reperire della farina di quinoa già macinata, da utilizzare per la preparazione di piatti sia dolci che salati. In cucina i chicchi di quinoa possono essere cotti in acqua pari almeno al doppio del loro volume, con lo stesso procedimento che si utilizzerebbe per la pasta.  La durata della cottura può variare dai 10 ai 15 minuti. Con i chicchi di quinoa già cotti possono essere preparate delle crocchette o dei burger vegetali. Possono inoltre essere utilizzati per il ripieno di verdure come pomodori, peperoni e zucchine. Per quanto riguarda le pietanze dolci, la quinoa può essere utilizzata per la preparazione di biscotti o abbinata a della frutta secca o essiccata, come ad esempio uvetta e nocciole, per ottenere dei piccoli dessert al cucchiaio.  I chicchi di quinoa già cotti possono essere aggiunti al muesli della colazione. Si trovano inoltre in commercio nei negozi di prodotti biologici dei fiocchi di quinoa, ricchi di fibre e privi di dolcificanti aggiunti, adatti ad essere utilizzati per la colazione.


Quinoa e Calorie:   La quinoa è nutriente e relativamente calorica. Presenta infatti un apporto di 372 calorie ogni 100 grammi. In 100 grammi di quinoa sono presenti 8,5 milligrammi di ferro, 11,49 grammi di proteine, 66 milligrammi di calcio e 71,2 grammi di carboidrati. Consigliamo questo libro dove potete trovare golosissime ricette.

 

 
Autore: Lorella De Luca
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI

Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci