22/04/2015

Teatro del Lido: gli spettacoli del weekend

Inserito in: Teatro
Venerdì 24 aprile "Francesca Sana Subito" e domenica 26 aprile "Each of us"

Ostia - Di seguito gli spettacoli del weekend presso il Teatro del Lido:


venerdì 24 aprile ore 21 | teatro e letteratura

Il Territorio Narrante
Terranullius presenta     

FRANCESCA SANA SUBITO
ospiti  Claudio Morici  e Ivan Talarico
a cura di Luca Moretti
ingresso gratuito


Un incontro che ci racconta della paura di impazzire e della violenza della normalità attraverso una modalità narrativa inusuale, dove sanità mentale e scrittura coincidono e toccano insieme il fondo. Per rinascere, forse, da qualche altra parte. Un infermiere psichiatrico, durante il turno di notte, riempie il suo "quaderno delle consegne", ovvero il quaderno che la psichiatra capo della clinica leggerà il mattino dopo. Giorni prima però, è successo qualcosa. Francesca, una paziente, ha tentato il suicidio e ora dorme sedata nella sua stanza. L'infermiere decide quindi che non scriverà il solito resoconto di tre righe ma la verità sulla clinica psichiatrica dove lavora. Le cose di cui la dottoressa "non si accorge". Prima fra tutte: lui non è un vero infermiere ma uno scrittore fallito che ha presentato un CV falso. Ma ciò che è più grave, secondo l'infermiere, è che la dottoressa non ha cercato di capire chi sono davvero i suoi pazienti, mentre lui li osserva da un anno. Passa così l'intera notte (e l'intero quaderno delle consegne) a raccontarli, a interpretarli in piccoli monologhi e a descrivere i loro segreti più bizzarri. Diventa complice e testimone dei pazienti a tal punto che decidono insieme di occupare la clinica psichiatrica. Non faranno più entrare nessuno se prima non guarirà Francesca, la "paziente più buona del mondo". Alle 3 di mattina, ubriachi, sotto psicofarmaci presi a caso, scrivono insieme uno striscione sull'entrata della clinica: "Francesca sana subito". Claudio Morici, con questo nuovo lavoro, racconta la paura di impazzire e la violenza della normalità attraverso una modalità narrativa inusuale, a metà tra il reading e lo spettacolo comico. Dove sanità mentale e scrittura coincidono e toccano insieme il fondo. Per rinascere, forse, da qualche altra parte. Claudio Morici ha esordito con Matti Slegati, per Stampa Alternativa, ispirandosi alla sua breve esperienza da psicologo. Nel 2007 ha pubblicato il romanzo Actarus. La vera storia di un pilota di robot (Meridiano Zero), seguito da La terra vista dalla Luna (Bompiani, 2009). Con l'editore E/O ha pubblicato L’uomo d’argento (2012) e Confessioni di uno Spammer (2015). Da due anni porta in scena reading e performance come La prima volta che non ti ho amato e Doppio reading mortale con canzoni incrociate.

 

Il Territorio Narrante      
E’ la terra che ‘canta’, che narra, che racconta storie a chi la vive e la percorre. In quest’ottica la rassegna intende, in sei appuntamenti nell’arco di tutta la stagione, far incontrare autori diversi con cui riprendere a narrare il territorio, a far cantare la terra. Luca Moretti, ostiense classe 1977, scrittore ed esperto di comunicazione, lavora per una delle più grandi aziende italiane come responsabile della Comunicazione Interna. Fondatore della rivista letteraria TerraNullius, fa parte della direzione artistica del Flep! Festival delle Letterature Popolari. Ha collaborato come redattore per il Consiglio Italiano per le Scienze Sociali. Come ricercatore per il network Ethnobarometer ha pubblicato un wp dal titolo “I rom in Europa” su commissione del Ministero Affari Esteri. Ha diretto i corsi di scrittura creativa organizzati dalla cooperativa sociale Agorà e curato la collana di narrativa minimale Microlit (18:30 Edizioni). Il suo nome affianca quello dei più illustri linguisti italiani nell’antologia “Lid’O – Lingua Italiana d’Oggi”. Tra i suoi libri, oltre al romanzo ambientato a Ostia “Cani da rapina” (Purple press, 2009), il graphic novel “Non mi uccise la morte” (2010) e il romanzo “Il senso del piombo” (2011), entrambi pubblicati da Castelvecchi. Il suo nome è apparso come curatore e autore in diverse antologie e riviste italiane.

 






domenica 26 aprile ore 21 | teatro in lingua          

OFFRome presenta         

EACH OF US

scritto e interpretato da Ben Moor
regia Erica Whyman (Royal Shakespeare Company)
musiche di Simon Oakes
disegno luci Malcolm Rippeth
spettacolo in lingua originale con sovra titoli in italiano

 

Un uomo d'affari si innamora della donna "più silenziosa" del mondo. Uno strano incontro ad una festa lo obbliga a mettere in discussione sé stesso. Un bizzarro gruppo di collezionisti gli mostrerà come andrà a finire la sua storia. Uno spettacolo divertente e romantico, enigmatico e surreale, poetico ed edificante. Un uomo d'affari si innamora della donna "più silenziosa" del mondo. Uno strano incontro ad una festa lo obbliga a mettere in discussione sé stesso. Un bizzarro gruppo di collezionisti gli mostrerà come andrà a finire la sua storia. Divertente e romantico, enigmatico e surreale, poetico ed edificante: EACH OF US è anche di più. In un mondo disorientante, caratterizzato da autobombe a rallentatore, api dotate di coscienza, fantasmi che viaggiano nel tempo e disfatte aziendali, come si può impedire la catastrofe che vede coinvolte le nostre stesse vite? EACH OF US è una commedia che indaga le relazioni umane nel nostro presente incerto. Lo spettacolo si sviluppa in tre parti: il protagonista è alla ricerca di un senso da dare alla sua vita, e lo cerca nel suo rapporto con la famiglia, in una relazione amorosa e nelle sue amicizie. Ma quando le cose cominciano sempre più a perdere di senso, vale la pena lasciar scivolare via ciò che è reale piuttosto che restarne aggrappati. Comicità, bellezza e bizzarrie si fondono insieme nelle esperienze vissute dal protagonista, tanto da trasformarlo profondamente. La commedia racconta, attraverso una prosa densa e brillantemente ironica, di quei momenti della vita che vale la pena di conservare, e di come sia possibile condividerli. Siamo tutti fatti di storie, ma a quali di queste storie scegliamo di dare valore? Ben Moor è un pluripremiato autore e attore britannico. Lavora per il teatro, la radio e la televisione. E' autore di molti "solo show", presentati in gran parte al Fringe di Edimburgo, tra cui: Not everything is significant It Takes Forever If You Go By Inertia, A Supercollider For The Family e Coelacanth, acclamati dalla critica e dal pubblico britannico.Tra le sue apparizioni cinematografiche: Casanova (2006) con Heath Ledger, Jeremy Irons e Sienna Miller. Nel 2014, la sua commedia Three Wishes/Tre Desideri, viene per la prima volta tradotta e rappresentata in Italia. Lo spettacolo, prodotto da OffRome, Bottega Rosenguild e Pierfrancesco Pisani, si aggiudica il premio alle arti sceniche "Lidia Petroni" promosso da Residenza Idra e dal CTB di Brescia.

 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci