22/03/2015

A Ostia apre la prima ‘bau beach’ del mare di Roma

Inserito in: Animali & co.
La notizia sta facendo rapidamente il giro del web: contestate però le dimensioni 'ridotte' dello spazio riservato ai quattro zampe. La spiaggia dedicata ai cani si trova in prossimità del primo cancello, a Castelporziano: i quattro zampe non potranno tuttavia fare il bagno perché si trova alla foce del canale Palocco, fortemente inquinata, dove vige il divieto di balneazione. Earth ha denunciato il problema. La delibera fu approvata dal parlamentino lidense il 12 febbraio scorso


Ostia – A Ostia aprirà la prima ‘bau beach’ del mare di Roma il prossimo 1 maggio. La notizia sta rimbalzando in rete in queste ore. Contenti i proprietari dei cani che non dovranno arrivare fino a Maccarese, nel vicino comune di Fiumicino, dove da ormai una decina di anni fa è stata inaugurata la prima spiaggia dedicata ai quattro zampe e ai loro amici umani. Lo spazio, che si trova in prossimità del primo cancello vicino ad un fosso di bonifica, il canale Pantanello o Palocco sulla spiaggia di Castelporziano, non consentirà però di far fare il bagno ai cani in quanto vi è il divieto di balneazione a causa dell’inquinamento della foce. L’area, di circa 150 metri, dopo essere stata individuata, era stata approvata dal municipio X lo scorso mese di febbraio nel corso del consiglio municipale. A denunciare la situazione era stata nei giorni scorsi l'associazione Earth, che nel 2014 aveva fatto ricorso al Tar nel 2014 contro l'ordinanza del comune di Roma che vietava ai proprietari di cani l'accesso in spiaggia da maggio a settembre, elevando in caso di mancato rispetto del divieto multe tra i 50 e i 300 euro.



Il giudice, a luglio 2014, aveva accolto il ricorso dell’associazione ambientalista. La sentenza imponeva al Campidoglio di individuare una porzione di spiaggia adatta a portarvi i cani. “Peccato che su quel tratto di spiaggia perduri da anni il divieto di balneazione, come attestano anche le ordinanza del sindaco che si sono succedute negli anni. Quella parte di litorale è infatti attraversata da un canale contenente numerosi colibatteri fecali come constatato dall’Arpa, pericolosi per la salute di animali e persone”, aveva precisato Earth. L’assessore ai lavori pubblici e al litorale Antonio Caliendo, da parte sua, aveva dichiarato che “essere riusciti finalmente a donare un pezzo di spiaggia agli amanti degli animali è una grande conquista”, aggiungendo che “i cani comunque non potrebbero, per legge, farsi il bagno ma la spiaggia sarà dotata di tutti i comfort per il loro benessere” e che “il bando per l’affidamento ad un’associazione è già pronto per essere approvato”. Il delegato degli animali del Municipio X, Matteo Signori, interpellato, su questa vicenda ha preferito non pronunciarsi. 

 

La delibera è stata approvata dal parlamentino lidense il 12 febbraio scorso.  “Finalmente dopo l’affidamento provvisorio dello scorso anno, Roma Capitale avrà un’area da dedicare agli amici a quattro zampe – ha spiegato Eliseo Franzese, presidente della commissione ambiente e litorale del Municipio –. La spiaggia sarà fruibile durante la stagione balneare, la cui apertura sarà disciplinata da un’ordinanza del sindaco di Roma, Ignazio Marino. Sarà attrezzata con strutture a noleggio che saranno mobili e dunque rimovibili alla fine della stagione balneare. Non sarà prevista, invece, nessuna attività legata alla somministrazione”.  "L'affidamento", precisa il presidente Franzese, "non è ancora stato fatto in quanto il bando scadrà il 7 aprile. Nel frattempo, però, approfittando di queste belle giornate di sole è facile che qualcuno vada a fare una passeggiata nello spazio con il proprio cane. Non ci sono cancelli e l'accesso è libero". 

 

A commentare la novità sui social sono i cittadini, che contestano le dimensioni ridotte dello spazio: Scrive B.G: “Io ci sono stata lo scorso anno quando ja aperto e i cani erano tutti in acqua”.  Interviene M.M.: non è retorica, ma la colpa è del sindaco che non amministra una bella amata c...a!!!! come del resto anche gli altri che l'hanno preceduto, ma almeno nessuno ha mai pensato di chiudere i canili e prendere per i f...i chi ha animali. Mi chiedo come mai quel pezzetto di sabbia abbiano deciso di assegnare per un bau beach e non per una spiaggia attrezzata come le altre......”.  V.C.M.:Io sono stata lo scorso settembre quando aveva appena aperto. non c'era divieto di balneazione. Assolutamente. Anche xche è impossibile trattenerli. La vera presa x il c..o sono le dimensioni. Saranno una 30 di mt di lubghezza che a settembre qnd ci sono 10 cani va bene, ma voglio proprio vedere come si gestirà la cosa qnd ci sarano 30 o 40 cani”. E M.M: “appunto!!! oltre il danno anche la beffa.... se la potevano risparmiare! Non hanno capito che se ci "considerassero" un pò di più, avrebbero molti più introiti.....”. 

 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
Media Partners
RomaToday
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci