19/07/2022

Stagione balneare, Energie per Fiumicino: "Carenze su sicurezza, sanità e ordine pubblico"

Inserito in: Fiumicino
"L’affluenza crescente di turisti nel periodo estivo sul nostro territorio e gli ultimi avvenimenti che si sono susseguiti sulle nostre spiagge dovrebbe far riflettere i nostri amministratori sulla necessità di rendere il territorio più sicuro sia sul versante ordine pubblico, che su quello della sicurezza sanitaria"

Fiumicino - "La stagione balneare ormai è entrata nel pieno, grazie alle temperature che si stanno registrando e grazie anche all’ospitalità delle nostre strutture ricettive. Infatti, come da tutti preannunciato, il turismo di prossimità sta crescendo, diventando un fattore importante per il tessuto socio-economico del nostro territorio. L’affluenza sempre maggiore di avventori nel periodo estivo sul territorio di Fiumicino e gli ultimi avvenimenti che si sono susseguiti sui nostri arenili (alcuni drammatici), dovrebbe far riflettere i nostri amministratori sulla necessità di rendere il territorio sempre più sicuro, sia sul versante ordine pubblico, che su quello della sicurezza sanitaria".  Lo dichiara in una nota il presidente del circolo Energie Per Fiumicino, Orazio Azzolini.

"La Regione Lazio, che continua a stanziare contributi ai Comuni del litorale per ampliare e potenziare le offerte balneari e le mete turistiche, cercando di garantire la sicurezza dei turisti, vengono poco recepiti in questo senso dalla nostra Amministrazione. Infatti, - spiega il presidente Azzolini - come da noi più volte ribadito e come denunciato anche da esponenti di altre forze politiche, la mancanza di presidi sanitari sulle spiagge portano a ritardi negli interventi da parte degli operatori sanitari. Segnalare la mancanza di un Ospedale e di un Pronto Soccorso nel nostro Comune, nonostante i quasi 100.000 abitanti è diventata quasi una consuetudine, ma nonostante ciò si continua a non recepire il messaggio. I disagi che hanno vissuto i cittadini di Fiumicino nel periodo di chiusura notturna del Ponte della Scafa ha semplicemente fatto risaltare il problema (ci sono arrivate molte testimonianze di cittadini che per urgenze dovevano andare in ospedale e sono stati ‘’costretti’’ a fare il giro sul GRA, allungando di circa 20 minuti il tragitto (con i dovuti problemi e le giuste preoccupazione che vivevano in quel momento)".

"Nello scorso mese di maggio suggerivamo di riattivare i presidi sanitari presenti e ristrutturati sulle nostre spiagge, per poter garantire un minimo di sicurezza in più ai nostri concittadini ed a tutti gli avventori che usualmente soggiornano sul nostro territorio, ma ad ora le stesse sono ancora inoperose. Non possiamo non notare anche la mancanza di vigili urbani durante le ore notturne, un Comune costiero, che nel periodo estivo vive anche di movida serale, dovrebbe garantire una copertura più ampia del proprio personale, magari creando una nuova squadra e perché no, considerando le costruzioni di piste ciclabili e la costante attenzione al ‘’green’’ da parte dell’Amministrazione, una squadra di Vigili in bicicletta, che possa fare controllo sui vari lungomare del territorio", conclude. 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci