16/01/2019

Ostia, venerdì 18 e sabato 19 gennaio Motus al Teatro del Lido

Inserito in: Teatro
In scena allo stabile di via delle Sirene uno “scandaloso” viaggio teatrale di Silvia Calderoni che dopo 10 anni con Motus si avventura in questo esperimento concepito nel formato di un eccentrico Dj/Vj set

Ostia – Venerdì 18 e sabato 19 gennaio alle ore 21 in scena al Teatro del Lido via delle Sirene 22 Ostia Motus MDLSX con Silvia Calderoni, regia Enrico Casagrande e Daniela Nicolò drammaturgia Daniela Nicolò e Silvia Calderoni.

Un ordigno sonoro, un inno lisergico e solitario alla libertà di divenire, al gender b(l)ending, all’essere altro dai confini del corpo, dal colore della pelle, dalla nazionalità imposta, dalla territorialità forzata, dall’appartenenza a una Patria.

Il cambiamento necessario è talmente profondo che si dice sia impossibile, talmente profondo che si dice sia inimmaginabile. Ma l’impossibile arriverà e l’inimmaginabile è inevitabile. Manifesto Animalista, Paul B. Preciado MDLSX è ordigno sonoro, inno lisergico e solitario alla libertà di divenire, al gender b(l)ending, all’essere altro dai confini del corpo, dal colore della pelle, dalla nazionalità imposta, dalla territorialità forzata, dall’appartenenza a una Patria.

Di “appartenenza aperta alle Molteplicità” scriveva R. Braidotti in “On Becoming Europeans”, avanzando la proposta di una identità post-nazionalista… Ed è verso la fuoriuscita dalle categorie – tutte, anche artistiche – che MDLSX tende. È uno “scandaloso” viaggio teatrale di Silvia Calderoni che – dopo 10 anni con Motus – si avventura in questo esperimento concepito nel formato di un eccentrico Dj/Vj set. In MDLSX collidono brandelli autobiografici ed evocazioni letterarie e sulla confusione tra fiction e realtà MDLSX oscilla – da Gender Trouble a Undoing Gender. Citiamo Judith Butler che, con “A Cyborg Manifesto” di Donna Haraway, il “Manifesto Contra-sexual” di Paul B. Preciado e altri cut-up dal caleidoscopico universo dei Manifesti Queer, tesse il background di questa Performance-Mostro.

La compagnia Motus, fondata nel 1991 a Rimini da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò esplode negli anni Novanta con spettacoli di grande impatto emotivo e fisico, riuscendo a prevedere e raccontare alcune tra le più aspre contraddizioni del presente. Dalla sua fondazione Motus affianca la creazione artistica – spettacoli teatrali, performance e installazioni – con un’intensa attività culturale, conducendo seminari, incontri, dibattiti e partecipando a festival interdisciplinari nazionali e internazionali. Liberi pensatori, portano i loro spettacoli nel mondo: da Under the Radar (NYC), al Festival TransAmériques (Montréal), PuSh Festival (Vancouver), Santiago a Mil (Cile), Fiba Festival (Buenos Aires), Adelaide Festival (Australia), Taipei Arts Festival (Taiwan) e in tutta Europa.

La compagnia ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui tre premi UBU e altri prestigiosi premi speciali. Ha attraversato e creato tendenze sceniche ipercontemporanee, interpretando autori come Beckett, DeLillo, Genet, Fassbinder, Rilke o l’amato Pasolini, per approdare alla radicale rilettura di Antigone alla luce della crisi greca. ll progetto Syrma Antigónes, avviato nel 2008, nasce dall’idea di condurre un’analisi del rapporto/conflitto fra generazioni assumendo la figura tragica di Antigone come archetipo di lotta e resistenza. Il tema delle rivoluzioni della contemporaneità viene infine sviscerato con Alexis. Una tragedia greca (2010). Lo spettacolo vince il Critics’ Choice Award come “Best Foreign Show for the 2011-12 Season” dalla Québec Association of Theatre Critics (AQCT). Enrico Casagrande, a rappresentanza di tutto il gruppo, nel 2010 è direttore artistico della 40a edizione del Festival di Santarcangelo.

Dal 2011 Motus si lancia in un nuovo percorso di ricerca 2011>2068 AnimalePolitico Project, per intercettare inquietudini, slanci, immagini e proiezioni sul “domani che fa tutti tremare”, esplorando un ricco e intricato panorama di scrittori, filosofi, artisti, fumettisti e architetti rivoluzionari che hanno immaginato (e provano ancora a immaginare) il Futuro Prossimo Venturo. The Plot is the Revolution è il primo Atto Pubblico, un emozionante incontro scenico fra “due Antigoni”, Silvia Calderoni e un mito del teatro contemporaneo: Judith Malina del Living Theatre (2011).

Nella Tempesta (2013) e Caliban Cannibal (2013) sono parte di questo itinerario interpolato da Aimé Césaire, capace di evocare la tragedia dell’emigrazione e di creare instant community in tutto il mondo. Nel 2014 la compagnia si confronta per la prima volta con l’adattamento e la regia della semi-opera barocca King Arthur su testo di John Dryden e con musica di Henry Purcell eseguita dall’Ensemble Sezione Aurea diretto da Luca Giardini nell’ambito della “Sagra Musicale Malatestiana” di Rimini. Dalla primavera 2014 Daniela Nicolò ed Enrico Casagrande tengono l’Atelier d’insegnamento Poétique de la scène presso La Manufacture – Haute école de théâtre de Suisse romande (HETSR) di Losanna.

A chi appartiene la Terra? Questa la domanda che chiudeva Nella Tempesta e da cui Motus riparte con un nuovo quesito: chi traccia i confini? Dal 2015 la compagnia affronta il tema del confine/conflitto attraverso un articolato progetto di ricerca che inizia con la performance MDLSX, un solo di Silvia Calderoni sul diritto alla non appartenenza, alla libertà di transitare da un genere all’altro, – senza barriere – abbattendo ogni tipo di pregiudizio e prosegue con Raffiche (2016) e Über Raffiche (2017), una riflessione sulle barriere interne ai corpi, l’identità, la rivolta e la sospensione della volontà di definirsi.

Con PANORAMA (2018) Motus rivendica il diritto alla migrazione intessendo nuovi panorami esistenziali, dove la condizione migrante è convertita in una proprietà intrinseca dell’esistere, mettendo a dura prova ogni tentativo di definizione identitaria.

https://www.facebook.com/motustheatrecompany/ http://www.motusonline.com/ https://vimeo.com/147019538 https://twitter.com/motustwit/ https://www.youtube.com/user/motusmovie https://vimeo.com/motusonline https://www.instagram.com/motus_enddna/ https://issuu.com/motustheatrecompany/docs/mdlsx_rs_web
 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci