17/10/2022

La Festa del Cinema di Roma muove i primi passi nel metaverso, stimolazioni sonore e visive

Inserito in: Cinema
La casa di produzione digitale WHY in collaborazione con SINDERESI e Mokamusic ha allestito da quest'anno un punto di osservazione sul cantiere per permettere agli utenti di provare in prima persona le tecnologie digitali di Unreal Engine 5 e Oculus Meta

Roma  - La Festa del Cinema di Roma ha deciso di muovere i primi passi nel Metaverso, un mondo che è sempre più interessante e necessario esplorare e per comunicarlo ha preparato un’esperienza in Realtà Virtuale da approfondire in futuro, accessibile a tutto il pubblico dell’Auditorium Parco della Musica dal 13 al 23 ottobre 2022. Il cantiere intende estendere la Festa del Cinema di Roma nel Metaverso attraverso la creazione di un vero e proprio pianeta del cinema, dove i luoghi simbolo della tradizione cinematografica di Roma potranno essere arricchiti da videoproiezioni, foto, musica, ed effetti sonori, tra passato e futuro.

La casa di produzione digitale WHY in collaborazione con SINDERESI e Mokamusic, già da quest’anno ha allestito un punto di osservazione sul cantiere per permettere agli utenti di provare in prima persona le tecnologie digitali di Unreal Engine 5 e Oculus Meta.

“L’utente, posizionato in un punto di vista dominante, è al centro di un’esperienza avvolgente e ironica – spiega Filippo Maria Bonifati, Presidente e AD di WHY la società che si sta occupando della realizzazione virtuale – da cui può osservare le gigantesche operazioni di costruzione e soprattutto esserne protagonista, interagendo con i macchinari e dando il via al surreale cantiere di quella che diventerà un’unica e incredibile esperienza virtuale.

“Come nel cinema tradizionale, anche nella Realtà Virtuale il suono e la musica hanno un’importanza straordinaria - spiega Philip Abussi, Sound Artist e Head Of Music di MokaMusic, compositore per importanti brand su scala nazionale ed internazionale, autore di colonne sonore per docufilm, presente con la sua musica ad Expo Dubai. “E questo è ancor più vero in una dimensione, come quella virtuale, in cui l’utente ha bisogno di una stimolazione multisensoriale per sentirsi parte dell’esperienza” - continua Abussi.

Per caratterizzare e valorizzare al massimo l’esperienza, Abussi ha scelto di utilizzare un registro musicale in linea con il linguaggio cinematografico, attraverso un’orchestrazione epica coinvolgente, tanto amata dagli appassionati della Festa del Cinema.

L’esperienza è anche un tributo al celebre “Guida galattica per autostoppisti” (The Hitchhiker's Guide to the Galaxy), film del 2005 diretto da Garth Jennings, ispirato alla celebre serie Guida galattica per gli autostoppisti, ideata per la radio della BBC dallo scrittore britannico Douglas Adams e poi trasposta dallo scrittore stesso in una serie di romanzi che egli stesso definì "una trilogia in cinque parti".

Quello con la Festa del Cinema e i suoi progetti speciali sul territorio è un rapporto di lunga data – racconta Paola Mostile, amministratore di SINDERESI ogni volta alziamo l’asticella per progetti sempre più originali e innovativi, in grado di coinvolgere e stupire il pubblico con l’obiettivo di sensibilizzare e appassionare sempre di più alla settima arte.
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci