17/04/2012

' Lavoro e attività produttive', il nuovo gruppo promosso dal PD a Fiumicino

Inserito in: Politica
17/04/2012 Sarà inaugurato giovedì il nuovo gruppo del Pd 'Lavoro e attività produttive' al circolo Aldo Moro a Fiumicino.

il logo del PD

Fiumicino - Lavoro, sviluppo sostenibile, rilancio del tessuto produttivo del territorio: pesca, cantieristica, agricoltura, artigianato, edilizia, commercio. L’applicazione del piano di riduzione dell’Imu presentato dal Pd alla commissione bilancio. Un nuovo ed efficiente progetto di e-government che metta in relazione imprese, cittadini e amministrazione comunale, unendo finalmente Fiumicino e cancellando quel centralismo di cui l’amministrazione Canapini ha fatto un marchio di fabbrica. Temi cardine promossi dal gruppo “lavoro e attività produttive” che sarà inaugurato il prossimo giovedì 19 aprile al circolo Aldo Moro (via della Scafa).

La centralità del lavoro e la difesa degli asseti produttivi del nostro territorio deve essere al centro dell’agenda politica di ogni amministrazione - dichiara il capogruppo Pd, Michela Califano -. Oggi invece vediamo l’aeroporto trasformarsi nella frontiera del precariato a tutti i costi, mentre il Pdl discute con AdR del piano di raddoppio. Un qualcosa di incredibile”.

“Il lavoro - sottolinea il consigliere Pd, Silvano Zorzi - è collegato strettamente alle attività produttive che, tradizionalmente, si sono sviluppate nel nostro territorio a partire dall’agricoltura, alla pesca, la cantieristica navale, l’edilizia, l’artigianato e il commercio. Oggi il tessuto produttivo è strozzato da una crisi profonda e dalla mancanza di una politica, anche comunale, di sostegno a queste attività che invece hanno diritto a una attenzione particolare perché, con i tributi che pagano anche a livello comunale sono il sostegno della macchina amministrativa”.

“Una macchina amministrativa - incalza l’esponente Pd Alessandra Vona -, all’altezza della situazione, deve essere dotata di strumentazioni innovative che valorizzino la professionalità degli addetti. Il personale, i dirigenti e gli amministratori devono sentirsi protagonisti di una stagione nuova trovando nuove motivazioni. Il primo: un sistema informativo pensato per gli utenti, quindi cittadini, imprese e operatori comunali, che possa eliminare quelle distante dietro le quali l’amministrazione si maschera collegando in una rete telematica e organizzativa le diverse località al centro Comunale che diventa “diffuso” e vicino ai cittadini”.

Il gruppo “lavoro attività produttive” analizzando i dati delle Camere di Commercio, dell’ISTAT insieme a una serie di questionari specifici utili a “cogliere” le aspettative delle persone, delle imprese vuole essere il motore di una proposta politica a 360 gradi che riesca a coniugare lo sviluppo con la sostenibilità sociale ed ambientale per rovesciare il paradigma della crescita “drogata” dalla finanza senza scrupoli che ha portato l’Italia e il mondo intero sull’orlo del baratro.

“È un compito - dichiara il coordinatore del gruppo, Piero Amati - importante e ambizioso che l’Unione Comunale del Pd ci ha affidato. Sappiamo che per cambiare, per riprendere uno sviluppo delle attività, per uscire dalla crisi ognuno di noi può e deve fare qualche cosa, vogliamo cercare di capire, con il sostegno di numeri, dati e idee nuove, come un’Amministrazione Comunale possa fare la propria parte. Un esempio, per iniziare, è la nostra proposta di applicazione dell’Imu, per la quale abbiamo già iniziato il confronto costruttivo con la maggioranza in una commissione bilancio per rilanciare il concetto di politica fiscale comunale, ed evitare la penalizzazione delle imprese e delle persone in difficoltà economica e lavorativa. Su questi temi chiederemo il confronto con le organizzazioni professionali, con i sindacati e con tutti i soggetti coinvolti per costruire insieme un progetto di sviluppo della nostra città”.

 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci