19/07/2014

Villaggio Africa, Marco Salvi al 4° giorno di sciopero della fame: "Procedura illogica”

Inserito in: Cronaca
"Ancora nessuna risposta istituzionale salvo l’invito alla commissione municipale ambiente di martedì 22 luglio. Smaltita la rabbia, ho avuto conferma anche dagli esperti che è stato adottato un procedimento privo di qualsiasi logica tecnico-giuridica, secondo il quale una commissione municipale debba esprimersi su una ordinanza del sindaco di sgombero e la determinazione dirigenziale che impone la demolizione di due fatiscenti manufatti abusivi e il ripristino dello stato dei luoghi”. Alla base della protesta l’esistenza di una discarica che provoca allagamenti alle abitazioni

Villaggio Africa - Marco Salvi è al quarto giorno di sciopero della fame dopo la decisione della giunta del X Municipio di ‘girare’ il problema della discarica abusiva su un'area di proprietà comunale a Villaggio Africa, nell’hinterland lidense, individuata dallo stesso municipio come concausa degli allagamenti sistematicamente registrati dalle abitazioni adiacenti, alla Commissione Ambiente  convocata per martedì 22 nell'aula consiliare dello stesso municipio.
 


"Smaltita la rabbia, ho avuto conferma anche dagli esperti che è stata adottata una procedura priva di qualsiasi logica tecnico-giuridica, secondo cui una commissione municipale debba esprimersi sulla ordinanza sindacale di sgombro e la determinazione dirigenziale che impone la demolizione di due fatiscenti manufatti abusivi e il ripristino dello  stato dei luoghi”, afferma Marco Salvi, presidente dell'Associazione Villaggio  Africa, che rappresenta i cittadini dell'omonimo  comprensorio nell'entroterra del X Municipio, confermando di voler  proseguire la protesta ad oltranza.  "Lo stato confusionale che mi è sembrato di percepire negli  atteggiamenti degli assessori - continua Salvi - potrebbe anche essere stato indotto dall'omonimia che si può riscontrare tra il destinatario di fatto dei provvedimenti di cui la giunta dovrebbe disporre per l'attuazione ed uno dei nominativi nell'elenco delle persone che avrebbero  offerto contribuiti in denaro per l'ultima campagna elettorale del  presidente pro-tempore del X Municipio. Anche per chiarire questo, ho inoltrato un esposto alla magistratura affinché siano le autorità competenti a stabilire se il problema sia perpetrato dall'incompetenza o  se ci sia malafede”. Cresce intanto l'indignazione dei cittadini e dei comitati di  quartiere del X Municipio che in queste ore stanno manifestando  solidarietà e vicinanza a Marco Salvi, impegnati con lui negli ultimi  anni per il ripristino della sicurezza idraulica in questo  quadrante del territorio. In programma delle iniziative per testimoniare il loro sostegno in occasione dei prossimi appuntamenti istituzionali. Da oggi Marco Salvi sarà seguito da un medico.


 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
Media Partners
RomaToday
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci