28/07/2021

Tokyo 2020, l'Italia è davvero "potente": un argento e un bronzo nel sollevamento pesi

Inserito in: Sport
Altri riconoscimenti per i nostri colori anche se l'oro continua a latitare

Roma - Altri riconoscimenti per i nostri colori, anche se l'oro continua ancora a latitare. Sono arrivate 2 medaglie, entrambe dal sollevamento pesi, argento e bronzo. Ma sia una sia l'altra portano "in dote" pure dei nuovi primati tricolori.

La prima "ha la firma" di Mirko Zanni, nella categoria 67 kg. Pordenonese ventitreenne, vice campione europeo in carica, ha alzato complessivamente (cioè tra strappo e slancio) 322 kg (ecco il primo record). Vincitore il cinese (c'era da aspettarselo) L.Chen con 10 kg più del nostro, secondo il colombiano Mosquera Lozano, fermatosi appena dietro.

Passando ora alla piazza d'onore, è merito di Giorgia Bordignon. La trentaquattrenne d'Arsago Seprio (provincia di Varese), ha sollevato 232 chilogrammi, di cui 104 nello strappo. Anche se si fosse fermata a quota 230 la medaglia d'argento sarebbe stata sua comunque, visto il nuovo limite già stabilito nello slancio, 126. Ma l'azzurra non s'è accontentata, ed oltre è andata, raggiungendo 128: pertanto, un doppio record, peraltro in una singola "fase". A Trionfare è stata la canadese Charron, con 236, completa il podio la taiwanese Chen.
 
Autore: Daniele Moriggi
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci