06/08/2021

Tokyo 2020, appuntamento con la storia: oro nella marcia per Antonella Palmisano e per Luigi Busà nel karate

Inserito in: Sport
Il secondo oro di oggi, conquistato da Luigi Busà nel karate, consente all'Italia di stabilire il nuovo primato di 37 medaglie

Roma -  Nella marcia 20 chilometri, l'Italia ha dominato. Non ci è (fortunatamente) bastata la vittoria di ieri di Stano.

Oggi, nel giorno del suo trentesimo compleanno, Antonella Palmisano si fa il regalo più bello che esista al mondo, l'oro olimpico. Trattasi dell'ottavo della nostra spedizione: questa medaglia uguaglia il record dei riconoscimenti presi in casa, 60 anni fa.

Il prossimo metallo, QUALUNQUE esso SIA, significa stabilire il nuovo primato, cioè 37. Dal canto suo, la staffetta 4x400 maschile è entrata in finale con il nuovo record nazionale, abbassato d'oltre due secondi, scendendo così sotto il muro dei tre minuti.

Aggiornamento

L'Italia è giunta a quota 37 medaglie. Luigi Busà ha Appena sconfitto l'azero Rafael Aghayev nella finale del karate, categoria 75 kg, "settore" kumite (il combattimento). Secondo riconoscimento da questa disciplina ma, soprattutto, è il nono oro per i nostri colori.
 
Autore: Daniele Moriggi
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci