03/07/2019

Pulizia spiagge Fiumicino, presto microtelecamere e sanzioni contro gli abbandoni selvaggi

Inserito in: Ambiente
Le precisazioni dell’assessore all’ambiente in merito ad un articolo pubblicato sull’edizione locale di un noto quotidiano

Fiumicino - “Rispetto alle informazioni che sono state diffuse ieri in un articolo pubblicato nell’edizione locale del Messaggero sulla mancata pulizia delle spiagge di Fiumicino, occorre fare una precisazione, in base a quanto relazionato dagli uffici e dal dirigente d’area Robusto”. Lo dichiara l'assessore all'Ambiente Roberto Cini.

“L’affermazione che i cestoni per la raccolta differenziata presenti sulle spiagge non siano sufficienti alla raccolta dei rifiuti di turisti e bagnanti – spiega Cini – non è corretta, poiché ne è stato ampiamente calcolato il giusto quantitativo sulla base dei rifiuti che ogni anno vengono conferiti in maniera differenziata negli appositi cestoni in spiaggia; tant’è che quest’anno rispetto al numero dei cestoni già in dotazione, nella nuova gara di appalto ne sono stati previsti altri 25 per garantire il conferimento di altri rifiuti di nelle spiagge ad accesso libero, garantendo in tal modo anche il corretto conferimento nelle giornate di maggior afflusso”.

“Le situazioni di degrado e abbandono dei rifiuti – prosegue – che oggi troviamo vicino alle isole ecologiche sulle spiagge ad accesso libero sono conseguenza del conferimento da parte di utenze anche domestiche, regolari o meno, residenti e non, che non dovrebbero utilizzarle per tali scopi, poiché esse sono ad esclusivo utilizzo dei fruitori delle spiagge. Pertanto quanto affermato nell’articolo relativamente ai cestoni insufficienti ed alla mancanza di pulizia e vagliatura della spiaggia, da parte della ditta che ne cura il servizio, non corrisponde alla realtà”.

“L’amministrazione comunale - aggiunge l’assessore – si sta attivando per un sistema di microtelecamere da installare nel territorio proprio per arginare il fenomeno, anche grazie all’eventuale possibilità di applicare sanzioni ai trasgressori. Inoltre gli uffici tecnici stanno provvedendo a incrementare il servizio di svuotamento dei cestoni sulle spiagge per la stagione estiva, con un ulteriore passaggio notturno”.

“per quanto riguarda la situazione nei pressi dell’ex pronto soccorso sul Lungomare della Salute, possiamo notare dalle foto pubblicate nell'articolo di denuncia, che sono presenti molti rifiuti contenuti in grandi sacchi neri, evidentemente provenienti da altri luoghi e da altri tipi di attività, non riconducibili a bagnanti e turisti. Da immagini prodotte dal servizio di controllo della pulizia delle spiagge e dalla ditta affidataria si evince inoltre che molti sacchi neri vengono direttamente trascinati in spiaggia dal marciapiede e dalla strada adiacente nelle ore notturne e qui abbandonate”.

“Invito chi scrive – conclude Cini – a verificare prima con gli uffici preposti le attività effettivamente svolte al fine di non creare allarmismo ed indurre la popolazione, non rispettosa delle regole, a perpetrare tali errati comportamenti”.
 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci