14/09/2021

Ostia, sabato 18 settembre retake a Tor San Michele in occasione del World Cleanup Day

Inserito in: Ambiente
Retake Ostia: "L'evento di Ostia sarà diverso dai retake cui siamo abituati a partecipare poiché le condizioni in cui si trova via degli Atlantici necessitano di vere e proprie bonifiche che ci auguriamo vengano eseguite nei prossimi giorni"

Ostia - Il 18 settembre 2021, a partire dalle 9.30,  l'associazione Retake Roma in occasione del World Cleanup day - la giornata in cui in tutto il mondo si combatte l’abbandono dei rifiuti - ha organizzato 5 eventi lungo tutto il corso del Tevere: da Ponte Salario, nella valle dell’Aniene, a Scalo de Pinedo, sotto Ponte Matteotti, a Parco del Tevere a Magliana, e poi ancora Riva Ostiense (all'ombra del Gazometro) e, infine, nella zona di Via degli Atlantici, circostante la rinascimentale Tor San Michele a Ostia.

"L'evento di Ostia sarà diverso dai retake cui siamo abituati a partecipare, poiché le condizioni in cui si trova Via degli Atlantici, necessita di vere e proprie bonifiche, che ci auguriamo vengano eseguite nei prossimi giorni, non compatibili con le attività svolte dai volontari", spiegano i volontari di Retake Ostia..

"A tal proposito, abbiamo fatto richiesta direttamente al Delegato riqualificazione Tevere, affinchè vengano installate delle telecamere di controllo per evitare il continuo abbandono di rifiuti ingombranti in questa zona di Ostia. In quanto gruppo Retake che si trova alla foce del Tevere, abbiamo deciso di partecipare alla kermesse coinvolgendo alcune associazioni locali per far conoscere ai lidensi, e non solo, la bellezza di questi luoghi; aree troppo spesso evitate e dimenticate, ma che in realtà ospitano un patrimonio di grande valore culturale, storico e naturalistico", dichiarano.

Tor San Michele - La Tor San Michele è una torre in disuso costruita ad Ostia sull'attuale foce del fiume Tevere.StoriaFu edificata tra il 1564 e il 1568 per volere di papa Pio V che la consacrò a San Michele Arcangelo e assegnò la sua progettazione a Michelangelo che tuttavia non vide la fine dei lavori ed il suo progetto venne affidato a Giovanni Lippi. La sua funzione fu quella di torre di vedetta, dogana (dopo un'esondazione del fiume che ne cambiò il corso rendendo inutilizzabile come dogana Tor Boacciana) e di faro durante la Seconda Guerra Mondiale prima dalle forze italo-tedesche poi da quelle americane.

Struttura  - La torre è di forma ottagonale, con un'altezza di 18 m ed un perimetro di 96 m. I materiali impiegati sono stati il laterizio, il travertino e la malta. Le finestre e la torre del faro sono state aggiunte durante la guerra e non erano previste nel progetto originale. La particolarità della torre è il tetto appositamente inclinato verso il centro per permettere ai colpi delle catapulte di un eventuale assedio di cadere nella cisterna dove peraltro erano posizionate le celle.

Oggi Tor San Michele, situata in via degli Atlantici a Ostia, versa in uno stato di completo abbandono e degrado anche per la presenza di un campo rom all'interno del perimetro delimitato da una recinzione e non è visitabile anche per motivi di sicurezza e di integrità dell'edificio. Tuttavia i cittadini si sono e si stanno muovendo per valorizzare questo monumento, ad esempio il 28 maggio 2017 un'associazione di cittadini ottiene i permessi per aprire la torre al pubblico dalle 8 del mattino alle 22 con visite guidate e illustrazioni sulla storia di Tor San Michele.
 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci