04/09/2020

Nuova pista ciclabile, 'Ostia in bici': "Soddisfatti, ma dobbiamo muovere qualche critica"

Inserito in: Cronaca
"Prima di tutto dobbiamo esprimere soddisfazione per la pista ciclabile appena realizzata ma dobbiamo sollevare alcune critiche al lavoro fatto, e proporre modifiche per arricchire la qualità del percorso ed accrescerne l’interesse"

Ostia - "Prima di tutto dobbiamo esprimere soddisfazione per la pista ciclabile (più esattamente bike lane) appena realizzata, era veramente giusto dotare il lungomare di Ostia con un percorso ciclistico, questo accrescerà l’interesse per la bicicletta e qualcuno sicuramente inizierà ad usarla anche per i piccoli spostamenti o per andare in spiaggia, alleggerendo conseguentemente il traffico.

Detto questo dobbiamo sollevare alcune critiche al lavoro fatto, e proporre modifiche per arricchire la qualità del percorso ed accrescerne l’interesse.

Di seguito alcuni dei punti più importanti da noi individuati:
Attraversanti pedonali.
Questi vanno adeguatamente segnalati con segnaletica orizzontale e verticale.
Parcheggi disabili.
Spesso lo scivolo non è in prossimità del parcheggio ed il parcheggio a volte è lontano dagli stabilimenti.
Questo punto non è inerente la pista, ma ci sembra opportuno segnalarlo.
Moderazione della velocità.
La pista è piena di attraversamenti, pericoli dovuti alle aperture sportelli, e anche percorsa da bambini, pertanto è necessario apporre dei cartelli con opportune limitazioni di velocità.
Scarico merci e raccolta rifiuti.

Sarebbe opportuno creare (come per i mezzi AMA) dei punti predisposti per il carico/scarico merci e in entrambi i casi segnalarlo con appositi cartelli. Collegamenti con altre bike lane. Crediamo sia opportuno collegare la pista appena creata con le altre, esistenti o future, per creare rete e aumentarne notevolmente l’interesse.

Tratto tra via G. Da Sangallo e Piazza Scipione l’Africano. Il tratto è assolutamente da riprogettare, è pericoloso per i ciclisti ed i pedoni. E’ necessario allargare la pista ed apporre una separazione fisica tra pedoni e ciclisti. Questo significa togliere i parcheggi a spina e farli in linea. Questi sono solo alcuni dei punti che ci piacerebbe siano considerati. In ogni caso ribadiamo che siamo contenti che finalmente sia stato realizzato questo percorso.

Ci auguriamo che in futuro si pensi alla ciclabilità non solo come "divertimento", ma come un modo per decongestionare il traffico e l'inquinamento, come ormai fanno in tutte le altre città europee.

Per quanto riguarda la manifestazione di sabato 5 settembre alle 18.00 al pontile per l’inaugurazione della pista insieme alle autorità e ad altre associazioni, invitiamo i soci di FIAB Ostia in Bici a partecipare, magari muniti di maglietta sociale. Si andrà tutti insieme in bicicletta dal pontile alla rotonda (via C.Colombo) lungo la nuova pista". Così in una nota l'associazione Ostia in bici. 
 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

Commento di 3394706704


Se si sarebbe sfruttato lo spazio dello sparti traffico a destra e a sinistra delle palme; sarebbe rimasto tutto lo spazio, perdendo appena qualche metro scarso sulla carreggiata precedente.....Poi se un regista volesse girare un film in un lido diventerà complicato parcheggiare tutta l'attrezzatura subito fuori questo.

5/9/2020 19:17
I VOSTRI COMMENTI

Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci