16/10/2020

Ostia, autista Atac 'angelo custode' riaccompagna a casa ragazza 'alticcia'

Inserito in: Cronaca
L'episodio è accaduto alcune sere fa quando una giovane, che probabilmente aveva bevuto qualche bicchiere di troppo, è salita a bordo del bus barcollando

Ostia - "Ne abbiamo raccontate molte in questa pagina e ne conosciamo moltissime di storie che riguardano il buon cuore dei nostri colleghi, ma questa ci sembra veramente particolare. È capitata a un nostro autista che, in servizio qualche sera fa a #Ostia, ha visto salire a bordo una ragazza barcollante, quasi incapace di reggersi in piedi". Lo riporta Atac in una nota pubblicata sulla pagina Facebook riferendo un episodio accaduto pochi giorni fa.

"Da subito l'occhio esperto di chi ne ha vissute tante guidando un mezzo pubblico, si rende conto che la giovane ha forse esagerato con qualche bicchiere di troppo. Mentre il bus piano piano di svuota degli altri viaggiatori, la giovane resta l'unica passeggera quando la corsa finisce al capolinea di via Mar Rosso. Riesce ad alzarsi a stento dal sedile - prosegue la nota - e a guadagnare l'uscita. Il barcollio diventa sempre più evidente sul piazzale dei bus, dove il nostro autista si posiziona per capire come andrà a finire".

"A quel punto, un secondo prima della caduta, l'intervento del nostro uomo a sorreggere l'esile corpo. Lei ha solamente la forza di indicare con la mano quei palazzi distanti qualche centinaia di metri. Lui ha già deciso che impiegherà i suoi pochi minuti di pausa prima della prossima partenza per compiere una buona azione. Chiude il bus e tenendo sottobraccio la ragazza, si incammina verso gli edifici. Arrivati sotto l'abitazione la giovane sorride, ringrazia e rassicura: ora si sente già meglio. Grazie a un autista #Atac è tornata sana e salva a casa". 
 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI

Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci