04/06/2020

Morto sul lavoro a Ostia, Capone (Ugl): "Basta con queste stragi. Serve sicurezza sui luoghi di lavoro"

Inserito in: Cronaca
"L’Ugl è in tour con la manifestazione ‘Lavorare per Vivere’ volta a sensibilizzare l'opinione pubblica sul triste fenomeno delle ‘morti bianche'"

Ostia -  “Ennesimo incidente mortale sul posto di lavoro. L’UGL esprime il suo cordoglio alla famiglia dell'operaio di 59 anni, morto cadendo da un'impalcatura a Ostia, sul litorale di Roma. Una tragedia inaccettabile per cui è necessario implementare una maggiore cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro, più formazione e controlli, soprattutto laddove si svolgono mansioni a rischio infortuni. L’UGL è in tour con la manifestazione ‘Lavorare per Vivere’ volta a sensibilizzare l'opinione pubblica sul triste fenomeno delle ‘morti bianche’. Non si può continuare a morire con una tale facilità, dobbiamo dire basta a queste stragi silenziose e continue”.

Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito all’incidente sul lavoro in cui ha perso la vita un operaio caduto da un'impalcatura alta 10 metri in un cantiere a Ostia.
 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI

Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci