17/07/2019

Morte di Andrea Camilleri. Montino: “Parlava alle coscienze, lascia un vuoto incolmabile”

Inserito in: Cultura
“Camilleri era un uomo colto, intelligente, sensibile, profondamente radicato alla sua terra, la Sicilia, ma capace di rappresentare un Paese intero, l’Italia, con raffinatezza e originalità attraverso opere che rimarranno indelebili nella storia letteraria italiana”

Fiumicino - “Se n’è andato un grande uomo di cultura del nostro Paese, uno dei più importanti intellettuali d’Italia. Perché Andrea Camilleri non era solo un celebre scrittore, amato da milioni di lettori in Italia e nel mondo, il padre di uno dei personaggi più noti della letteratura poliziesca e della tv degli ultimi anni, il Commissario Montalbano.

Camilleri era un uomo colto, intelligente, sensibile, profondamente radicato alla sua terra, la Sicilia, ma capace di rappresentare un Paese intero, l’Italia, con raffinatezza e originalità attraverso opere che rimarranno indelebili nella storia letteraria italiana. Era anche un convinto antifascista, capace di parlare alle coscienze di tutte le generazioni. Di uomini come lui questo Paese ha ancora bisogno. Camilleri lascerà un vuoto incolmabile, che solo le pagine delle sue opere potranno tentare di colmare”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.
 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci