22/07/2009

MONDIALI DI NUOTO: NELLA 10 KM DI FONDO AD OSTIA, MARTINA GRIMALDI E' DI BRONZO, VALERIO CLERI FORSE

Inserito in: Sport

Di Lorenzo Nicolini

Stamattina ad Ostia emozioni a non finire nella 10km di fondo per i Mondiali di nuoto. Martina Grimaldi ha conquistato la medaglia di bronzo nella specialità femminile. Davanti a lei sono arrivate l'inglese Keri Anne Payne (oro) e la russa Ekaterina Seliverstova (argento). Un altro bronzo potrebbe arrivare anche per Valerio Cleri. E' stato accolto, infatti, il ricorso dell' Italia. La squadra azzurra reclama sul passaggio, giudicato irregolare, dell'americano Francis Crippen al traguardo della 10 km di fondo maschile. La Fina darà il suo responso giovedì. Fino ad allora il risultato maschile non sarà omologato.

La Grimaldi, dopo il podio, ha commosso tutti dedicando "ai militari caduti in missione di pace" la medaglia di bronzo conquistata oggi nella 10 chilometri di nuoto in acque libere. La 20enne bolognese, portacolori del gruppo sportivo dell'Esercito, era entusiasta dopo il terzo posto ottenuto nella gara disputata stamani ad Ostia: “Mi uscivano le lacrime mentre arrivavamo al traguardo. - ha raccontato ai microfoni dei cronisti presenti - Mi sono detta che ce la potevo e dovevo fare. Anche quando sono rimasta un po' indietro ho cercato di salire avanti, cercavo sempre di tornare un po' su perché il gruppo si allungava”. Nelle tre precedenti esperienze ai Mondiali, la Grimaldi, non aveva mai fatto meglio dell'ottavo posto. L'atleta dell'Esercito ora avrà ancora più adrenalina in corpo per affrontare la durissima 25 km. Nella specialità maschile, invece, non sono bastati 10 km. L'arrivo per il terzo e quarto posto è stato concitato e l'americano Crippen ha messo la mano davanti all'azzurro Cleri. Un giallo però avvolge l'arrivo: Crippen ha invaso la linea di gara sbagliando la corsia di ingresso che immette verso il traguardo e poi è rientrato passando sotto i cordoli. L'Italia ha presentato ricorso che è stato puntualmente accolto dagli arbitri di gara. I giudici della Fina, riuniti per quasi un'ora, hanno infatti deciso di squalificare lo statunitense, che era riuscito ad arrivare terzo, ma sbagliando l'imbuto di ingresso. Finita? Macchè... Al momento la classifica resta bloccata e il podio per ora non c'è. La squadra a stelle e strisce ha presentato un controricorso, su cui si pronuncera' il Giuri' d'appello tra stanotte e domattina. Se la squalifica di Crippen dovesse essere confermata, l'azzurro Valerio Cleri, quarto, si ritroverebbe sul podio con il bronzo. A vincere la gara è stato il tedesco Thomas Lurz ha conquistato l'oro nella 10 km di fondo, bissando il titolo vinto ieri nella 5 km. Secondo posto per l'americano Gemell.

 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci