30/04/2020

Fregene, balenottera ritrovata spiaggiata sull’arenile

Inserito in: Animali & co.
Sul posto sono intervenuti i militari della Guardia Costiera che, coordinati dalla Capitaneria di Porto di Roma, hanno interessato il veterinario della Asl ed hanno messo prontamente in sicurezza l’esemplare

 Fregene - Nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 29 aprile, un esemplare di Balenottera minore è stato rinvenuto sul litorale di Fregene, a pochi metri dalla sede dell’Ufficio Locale Marittimo.

Sul posto sono subito intervenuti i militari della Guardia Costiera di Fregene che, coordinati dalla Capitaneria di Porto di Roma, hanno interessato il medico veterinario reperibile della ASL RM3 ed hanno messo prontamente in sicurezza l’esemplare, della lunghezza di 240 cm e del peso di 250 kg circa.

Il cetaceo, rinvenuto in uno stato moderato di conservazione, risulta essere una Balaenoptera acutorostrata, una specie rara che popola le acque temperate degli oceani e che è possibile avvistare nel Mediterraneo prevalentemente nel Mar Ligure o nel basso Tirreno, così come confermato dal referente nella Regione Lazio del Centro Studi Cetacei e dall’Associazione “Accademia del Leviatano”.

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana, con l’ausilio della Capitaneria di Porto di Roma e della Polizia Locale di Fiumicino, si adopererà per procedere al recupero del raro cetaceo, al fine di eseguire la necroscopia, individuare le cause della morte e per le finalità scientifiche attinenti alle specie dei cetacei.

Nei giorni scorsi, nel Porto di Anzio, è stato avvistato un esemplare della medesima specie che nuotava nei pressi delle imbarcazioni.

Il personale del Compartimento Marittimo di Roma, sotto il più ampio coordinamento della Direzione Marittima del Lazio, opera costantemente a terra e in mare, sia per la sicurezza della navigazione che per la tutela dell’ambiente marino nell’Area marina di Tor Paterno, ed in particolare nella tutela delle specie protette, quali cetacei e tartarughe a rischio di estinzione, e rimane sempre in prima linea a fornire al dicastero dell’Ambiente, e agli enti di ricerca, le informazioni utili a comprendere le cause di tali eventi.
 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI

Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci