29/03/2016

Franceschini: “I Porti imperiali e la Necropoli nel Parco archeologico Ostia antica”

Inserito in: Arte
La decisione del ministro ai beni culturali di includere nel nuovo Parco le preziose testimonianze storiche presenti nel territorio di Fiumicino ha suscitato la soddisfazione del Comitato promotore sistema archeologico integrato che negli ultimi mesi ha raccolto 12mila firme e organizzato due manifestazioni al ponte della Scafa

Ostia antica – I Porti Imperiali di Claudio e Traiano, la Necropoli di Porto e il Museo delle Navi saranno inclusi nel nuovo Parco Archeologico di Ostia Antica su decisione del ministro ai beni culturali Dario Franceschini.

IL COMITATO
– Appresa la notizia il Comitato promotore sistema archeologico integrato di Fiumicino Ostia Antica ha espresso “compiacimento e soddisfazione” in quanto “questa decisione riconosce la bontà delle battaglie che da anni il Comitato conduce sui territori di Fiumicino e Ostia: partendo da una petizione lanciata all'inizio del 2014, grazie alla quale in pochissimo tempo sono state raccolte 10.000 firme, con al primo punto la richiesta di istituire il Parco Archeologico per garantire non solo il mantenimento di inestimabili beni culturali che rappresentano le radici storiche di questo pezzo di Litorale dell'area Metropolitana romana, ma anche, attraverso la loro valorizzazione, alla creazione di una economia turistica per sollevare le sorti di territori depressi specialmente dal punto di vista dell'occupazione”.


LE MANIFESTAZIONI – Per dare forza alla richiesta, sia Ostia sia a Fiumicino, a giugno del 2015 più di 120 persone si sono radunate sulle due sponde del Tevere all'altezza del ponte della Scafa per tendere una fune di 200 metri con un messaggio chiaro: “Due territori una sola storia”, a rappresentare l'unità dei siti archeologici dell'antico sistema portuale e logistico della Roma repubblicana e imperiale.


LE RICHIESTE – “Ostia Antica, Necropoli di Porto e i porti imperiali di Claudio e Traiano: adesso aspettiamo di capire quale sarà l’ organizzazione del Parco e su quali risorse si reggerà visto che nella riorganizzazione delle Soprintendenze ci sembra di capire che non saranno più disponibili le risorse che prima venivano quasi unicamente dalle imponenti entrate dei biglietti del Colosseo”, dichiarano al Comitato: “No a carrozzoni burocratici, sì ad un Parco efficiente che valorizzi le risorse umane locali e si leghi alle economie di Ostia e Fiumicino”.


APERTURA DEI PORTI - Il Comitato nel frattempo “continua la sua lotta per l'apertura continuativa dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano e della Necropoli di Porto come richiesto con le 5.000 cartoline che i cittadini di Fiumicino è di Ostia hanno personalmente inviato al ministro Franceschini vigilando affinché le risorse pubbliche siano spese al meglio”.
 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI

Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci