10/02/2012

Foibe, Casapound Ostia occupa il XIII municipio contro l'iniziativa del Collettivo Officina

Inserito in: Politica
CasaPound Italia e l'associazione Idrovolante hanno occupato questa mattina l'aula consiliare del XIII Municipio ad Ostia ed hanno richiesto una ferma condanna da parte dell'amministrazione verso l'iniziativa che si svolgerà domani pomeriggio al Teatro del Lido. Dopo poche ore arriva la dichiarazione di Vizzani: “L’amministrazione del XIII Municipio si dissocia dall’iniziativa"

Roma, 10 febbraio – "CasaPound Italia e l'associazione Idrovolante hanno occupato questa mattina l'aula consiliare del XIII Municipio ad Ostia ed hanno richiesto una ferma condanna da parte dell'amministrazione verso la conferenza revisionista e negazionista sulle foibe che si svolgerà domani pomeriggio al Teatro del Lido, struttura occupata sul litorale da due anni, organizzata dal Collettivo l'Officina e dal Collettivo Militant".

"Abbiamo richiesto ed ottenuto - si legge in una nota delle associazioni - un incontro con alcuni consiglieri municipali i quali hanno assicurato una presa di posizione pubblica contro l'iniziativa di domani. E' impensabile che in prossimità del giorno del ricordo le istituzioni accettino tacitamente lo svolgersi di iniziative del genere.
L'occupazione si è svolta pacificamente ed è terminata dopo l'in contro tra i rappresentanti delle associazioni ed i consiglieri".

Dopo poche ore è arrivata la nota del presidente del XIII municipio, Giacomo Vizzani, che ha dichiarato: “L’amministrazione del XIII Municipio si dissocia dall’iniziativa che si terrà domani pomeriggio al Teatro del Lido dal titolo: 'Prima delle Foibe', organizzata dagli occupanti della struttura di via delle Sirene. Iniziative uguali, analoghe e simili a questa – ha continuato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio – sono assolutamente deprecabili, in quanto negazioniste di fatti realmente accaduti e di cui una nazione civile debba mantenerne  vivo il ricordo, trasmettendo ai giovani, che non hanno vissuto quei momenti terribili, il valore della memoria, al fine di non ripetere più gli errori del passato”.


 

 
Autore: Silvia Tocci
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

Commento di Teatro del Lido


TEATRO DEL LIDO: SULLE FOIBE NESSUN NEGAZIONISMO

Roma (10 Feb.) - "Ad Ostia non ci sarà nessuna iniziativa negazionista sulle foibe. Si tratta piuttosto di comprendere meglio le circostanze storiche in cui si sono consumate vicende tragiche che hanno colpito intere comunità". Questa è la risposta del comitato cittadino per il Teatro del Lido alle dichiarazioni del Presidente del XIII Municipio Giacomo Vizzani. "Invitiamo il presidente a fare più attenzione alle iniziative che si svolgono al Teatro del Lido evitando così di essere strumentalizzato da chi vuole legittimarsi utilizzando scellerate tecniche di disinformazione".

La conferenza "Prima delle Foibe", sui fatti antecedenti alle guerre di liberazione in Italia e Jugoslavia, sarà tenuta dal Prof. SANDI VOLK, laureato in Storia Contemporanea all’Università di Trieste, Dottorato in Storia Contemporanea presso il Dipartimento di Storia della Facoltà di Filosofia dell’Università di Lubiana. Si occupa di storia contemporanea della Venezia Giulia, in particolare di Trieste e della storia degli sloveni della regione. Pubblica saggi in Italia e in Slovenia e collabora con Istituti e Centri di ricerca.

11/2/2012 19:06
Commento di civisromanussum11


la vergogna che si permette in questo paese da 70 anni e piu',e' quella di permettere alle realta' dei centri sociali come di molti altri ambienti di esporre e fare riferimento a simboli come la falce e martello ,che hanno rappresentato molti piu' milioni di morti del nazismo(da condannare anch'esso),e voler parlare di democrazia essendo in realta' comunisti. ogni volta che bisogna condannare i crimini del comunismo anche italiano,come il triangolo della morte e la collaborazione nelle foibe per non parlare del fatto che il pci era sovvenzionato dal regime sanguinario sovietico,si da spazio a questi ipocriti e falsi democratici...e' ora che questa dittatura e democazia filo comunista sia abbattuta. se siamo un paese democratico dobbiamo mettere fuori legge il comunismo...e' inutile che vi da fastidio la verita',ipocriti comunisti finti moralisti

14/2/2012 12:01
I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci