21/03/2016

Acilia, chiuso centro massaggi a luci rosse: 3 arresti

Inserito in: Cronaca
Denunciata anche una donna. Su segnalazione dei residenti del quartiere Dragoncello, infastiditi dal continuo via vai di uomini fino a tarda notte, i carabinieri della compagnia di Ostia hanno messo i sigilli al centro Eurasia, gestito da cittadini cinesi, sorprendendo durante il blitz 3 giovani ‘lucciole’ in compagnia dei loro clienti

Acilia – Sigilli al centro massaggi Eurasia di Dragoncello, quartiere dell’entroterra di Ostia. Nella struttura, inaugurata tre anni fa come centro estetico con annesso parrucchiere, operavano anche delle giovani ‘lavoratrici del sesso’ che, in abiti succinti, ricevevano fino a tarda notte i clienti.


LE INDAGINI – A mettere fine all’attività del centro hard, che si trova in via Ottone Fattiboni, accanto al supermercato Carrefour, sono stati i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Ostia che lo hanno posto sotto sequestro. Eurasia era gestito da cittadini cinesi, tre uomini e una donna, di età compresa tra i 20 e i 35 anni, regolari sul territorio nazionale: i tre uomini sono stati arrestati, mentre la donna è stata denunciata.


I RESIDENTI - Le indagini sono state avviate a seguito di alcune segnalazioni dei residenti del quartiere, infastiditi dal continuo via vai di uomini fino a tarda notte ricevuti dalle ‘lucciole’ orientali in abitini che poco lasciavano all’immaginazione.


LA PUBBLICITA’ - I militari hanno inoltre scoperto, controllando alcuni portali online dedicati agli incontri, che il telefono del centro massaggi a luci rosse veniva pubblicizzato e completato con foto di ragazze orientali seminude. A confermare che il centro fosse una casa di appuntamenti anche le ammissioni di molti clienti, sia italiani sia stranieri, che hanno dichiarato come le avvenenti dipendenti asiatiche fossero disponibili anche a contatti di altro genere.


IL BLITZ – L’altra sera è scattato il blitz dei carabinieri. I miltiari,  dopo aver fatto irruzione nel centro massaggi, hanno bloccato anche tre clienti mentre stavano consumando dei rapporti sessuali. Identificate anche le ‘operatrici’: si tratta di tre ragazze cinesi di età compresa tra il 23 e i 33 anni, anch’esse in regola col permesso di soggiorno, che di volta in volta offrivano i servizi extra ai propri clienti.
 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci