06/10/2021

'A riveder le stelle', la nuova stagione al Teatro del Lido di Ostia con mostre, spettacoli musicali, danza e laboratori

Inserito in: Teatro
Dal 16 ottobre parte la nuova stagione che testimonia la volontà di riaccendere un percorso di bellezza, arte e costruzione di comunità in un territorio ricco di energie sane e vitali

Ostia - A riveder le stelle, stagione 2021/2022 al Teatro del Lido di Ostia, testimonia la volontà di riattivare quel percorso di bellezza e costruzione di senso e di comunità, che il confinamento di marzo 2020 aveva rallentato ma mai arrestato.

L’esperienza del Teatro del Lido di Ostia nasce da -e per- un territorio di periferia ricco di stimoli e contraddizioni. Progettare cultura in questo contesto vuol dire confrontarsi con l’antica Roma e il Fascismo, la bonifica e la Liberazione, le fabbriche e le rovine, il mare, la palude e il Tevere, il Porto e le immigrazioni recenti. Ma non solo. Il Teatro del Lido nasce e resiste anche per affermare che Ostia è un’area con incredibili bellezze ed energie sane e vitali. È un teatro pubblico perché sostenuto dalle istituzioni. È un teatro partecipato perché condiviso con la comunità culturale, coinvolta attivamente attraverso i “tavoli di progettazione partecipata”: assemblee pubbliche in cui viene elaborata una linea culturale comune poi tradotta in programmazione dal Comitato Artistico -Cristiano Petretto, Giorgia Celli, Giuseppe Cangialosi, Chiara De Angelis, Paola Sacco- eletto dall’Assemblea dei Soci.

Per i primi tre mesi di programmazione, si parte sabato 16 ottobre con la grande musica di Broadway della IALS Jazz Big Band diretta da Gianni Oddi, in una serata impreziosita dalla voce della special guest Nadia Natali che propone le più famose canzoni americane degli anni ‘20, ‘30, ‘40 e dei giorni nostri, che hanno fatto sognare ed emozionare intere generazioni. Si passa subito al TEATRO con Schiava di Picasso di Osvaldo Guerrieri diretto da Blas Roca Rey e presentato da NutrimentiTerrestri. In scena Monica Rogledi, accompagnata dalla chitarra di Gabriele Santori e dalla voce di Barbara Cestoni, dà vita al personaggio di Dora Maar, al suo amore maledetto, alla sua salvezza. La proposta teatrale prosegue con Io lavoro per La Morte, con Sandra Toffolatti e Nicola Russo, anche autore e regista di uno spettacolo intimo che gioca a declinare un tabù dei nostri tempi. Prodotto da Monstera, è presentato in collaborazione con Le vie dei Festival.

La rassegna di Teatro americano a Roma OnStage! festival, organizzata da KIT Italia, The International Theatre e Kairos Italy Theater, presenta la Ivy Theatre Company con Reach di Ryan Sprague per la regia Audrey Alford. Reach indaga il trauma subito dalla popolazione di una New Orleans devastata dall'uragano Katrina, attraverso la storia di una sopravvissuta. Lo spettacolo sarà seguito da un dibattito facilitato dalla psicoterapeuta Noemi Bernardi. Circo Kafka, con Roberto Abbiati e la partecipazione di Johannes Schlosser, per la regia Claudio Morganti -prodotto da Teatro Metastasio di Prato e TPE Teatro Piemonte Europa- ambienta Il processo di Kafka in un surrogato di circo abitato da marionette, musicisti e ciarlatani. Libero adattamento de “Le Intellettuali” di Molière firmato da Chiara Becchimanzi e diretto da Augusto Fornari, Le Intellettuali di Piazza Vittorio, presentato da Valdrada Teatro, porta sul palco una staffetta tra culture il cui esito è del tutto imprevedibile. In scena Chiara Becchimanzi, Giorgia Conteduca, Monika Fabrizi, Teo Guarini, Claudio Vanni, Giulia Vanni, e le amichevoli ‘apparizioni’ in video di Stefano Fresi, Cinzia Leone e Vittorio Hamarz Vasfi.

Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Produzioni e Argot Produzioni presentano Uno Spettacolo Divertentissimo che non finisce assolutamente con un suicidio, di Nicola Borghesi e Lodo Guenzi, in collaborazione con Daniele Parisi e Gioia Salvatori. Lodo Guenzi, sul palco, propone una riflessione sul teatro stesso: perché si continua a stare sulla scena? Per imparare a guardarci? Per passione forse. Sicuramente per ascoltare una storia. Lo spazio dedicato alla DANZA inizia con Bach Sonate e Danzate, presentato da Cie Les 3 Plumes, di e con il danzatore Marco Augusto Chenevier accompagno da Serena Costenaro al violoncello. Due strumenti, un corpo e lo strumento musicale, due artisti che si confrontano con uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi. Choros presenta Emergere Dal Tempo - ipotesi di danza dell’antica Roma. In scena Paola Nappi e Anna Cirigliano assieme alle danzatrici di Choros - archeologia e danza, in una performance che illustra il lavoro di ricerca di archeologia sperimentale sulla danza dell’antica Roma, condotto da Anna Cirigliano. internationBalLET presenta A Tutu Per Tu, di e con Angela Mingardo e Mark Biocca, due giovani danzatori italiani membri del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Budapest. Le coreografie di Mark Biocca danno vita a uno spettacolo che miscela danza e teatro, per scoprire, divertendosi, i retroscena della danza classica.

Tra gli APPUNTAMENTI MUSICALI Arpa Rock di e con Micol Arpa Rock, presentato da Ventidieci. Eclettica ‘arpista rock’, Micol presenterà brani tratti da “Play”, album che la vede, per la prima volta, anche nelle vesti di compositrice. Il Coro Femminile Eos, diretto da Fabrizio Barchi, propone A Ricantar Le Stelle un suggestivo viaggio musicale nella Commedia di Dante. Il collettivo SonicoMoto presenta Essere Numero 4, un connubio armonico tra danza, musica e tecnologia.

TEATRO PER LE NUOVE GENERAZIONI.
Si inizia con Pinocchio In Pinocchio, storico spettacolo del Teatro delle Marionette della compagnia Accettella con le grandi marionette di Ferdinando Codognotto. Si prosegue con La Bella Addormentata nel Bosco presentata dal CSS Teatro stabile di innovazione del FVG per la regia di Fabrizio Pallara. In scena Nicoletta Oscuro, presenta un’altra versione della nota fiaba, riportando il punto di vista della settima fata: senza cattivi, senza inciampi e sbagli, non ci sarebbe la vita con le sue meraviglie. Infine Zuppa di Sasso di Danilo Conti e Antonella Piroli presentato da Accademia Perduta/Romagna Teatri e TCP Tanti Cosi Progetti. Uno spettacolo che stimola riflessioni sull’importanza della condivisione e sul valore del cibo, in uno stile ironico e leggero.

Tanti i LABORATORI GRATUITI DEDICATI AI PIÙ GIOVANI nello Spazio Miaohaus nell’ambito del Progetto Doors, Magazzino dei Semi e Archivio RAMI presenta Digital Storytelling, laboratorio, a cura di Sabrina Ramacci, per imparare a raccontare storie digitali e analogiche, attraverso le pratiche della scrittura, del disegno e del collage. Mi faccio casa a cura di Cristiana Pezzetta di Semi di carta, per scoprire e costruire con la carta, la propria ‘casa interiore. Bianco Teatro/Ti con Zero presentano Libro Circense - laboratorio di costruzione del libro d’arte, a cura di Fernanda Pessolano, ispirato alla storia “Il leone dalla barba bianca” di Tonino Guerra.

le MOSTRE A INGRESSO GRATUITO nel foyer del teatro. Dal 1 al 30 ottobre, Rodari 100 ed Edizioni EL, presentano Il Favoloso Gianni, una mostra di pannelli contenenti scritti di Gianni Rodari illustrati da Paola Rodari. Dal 5 al 28 novembre, il Collettivo AE presenta CARTAE - cartografia estetica a cura di Luisella Zambon, Giancarlo Chirico e Gianluca Marasca: in mostra, le opere di tredici degli artisti che hanno partecipato alla realizzazione del progetto Cartae: un mazzo di 40 carte d’artista, ognuna con un suo stile, uno strumento per giocare con le immagini, creare connessioni, raccontare storie. Da segnalare, nella giornata del 27 novembre, una serie di incontri di approfondimento e laboratori, connessi alla mostra.

Dal 3 al 19 dicembre la mostra fotografica (IN)VISIBILI – racconti dalla strada rivela il lavoro di Medici Senza Fissa Dimora e le storie dei loro ‘pazienti’, uomini e donne, spesso ‘invisibili’, che hanno un volto, un vissuto personale, una storia da raccontare.

Si rinnovano e consolidano le COLLABORAZIONI. Con 369gradi, Il Teatro del Lido ospita le residenze Josefine, di Bartolini/Baronio con il sostegno di Teatro di Roma, e Atto di Passione di Dante Antonelli, in coproduzione con Romaeuropa Festival. Infine, in collaborazione con triangolo scaleno teatro, per il sesto anno al Teatro del Lido, va in scena la 15° edizione di Teatri di Vetro festival, con la direzione artistica di Roberta Nicolai.

 La stagione completa su www.teatrodellido.it
 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci