07/03/2019

TVATT, Teorie Violente Aprioristiche Temporali e Territoriali al Teatro del Lido di Ostia

Inserito in: Teatro
Sabato 9 e domenica 10 marzo allo stabile di via delle Sirene Etérnit e Teatraltro in collaborazione con Lunarte presentano uno spettacolo ideato da Luigi Morra liberamente ispirato a “East” e “West” di Steven Berkoff

Ostia - Dopo il tour del 2018 tra Belgio e Olanda e la tappa a Trasparenze Festival, TVATT torna a Roma con uno speciale allestimento. Il 9 e 10 marzo, infatti, lo spettacolo scritto e diretto da Luigi Morra, liberamente ispirato a East e West dell’inglese Steven Berkoff, sarà in scena al Teatro del Lido di Ostia.

Sul palco Luigi Morra, Pasquale Passaretti, Eduardo Ricciardelli e i musicisti della band Camera, che eseguiranno dal vivo le musiche originali.

TVATT, acronimo di Teorie Violente Aprioristiche Temporali e Territoriali, è in realtà in Campania un modo per dire “ti picchio”. Il lavoro trasforma in performance teatrale la violenza degli schiaffi, delle risse e della sopraffazione fisica. Quella violenza primordiale, che Berkoff rintracciava nell’East End londinese, qui attinge a un contesto geografico e culturale diverso e trova narrazione in un clima che alterna ironia grottesca e riflessone.

Prodotto da Etérnit e Teatraltro con la collaborazione di Lunarte, TVATT è un percorso cominciato nel 2014 che si è sviluppato di anno in anno, andando a creare un vero e proprio progetto che si esprime su diversi linguaggi: nel 2017 i Camera hanno pubblicato il disco TVATT musiche dal progetto teatrale, ed è in lavorazione un docufilm sullo spettacolo, diretto da Domenico Catano, che cura anche luci e video della piece.

Sabato 9 e domenica 10 marzo, ore 21, Teatro del Lido, via delle Sirene 22, Ostia. 
 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
Media Partners
RomaToday
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci