02/04/2020

Sequestrata in casa per rapina: 'Stai zitta, sono un assassino'.

Inserito in: Cronaca

Il momento dell'arresto

Una banda di stranieri, presumibilmente sudamericani oggi alle 13,30 hanno aggredito e sequestrato un'anziana all'interno della sua abitazione, in un condominio di via delle Zattere, a Ostia Ponente. In tre con il volto semi coperto da sciarpe e cappelli hanno seguito la donna che stava rientrando dalla spesa e da altre commissioni necessarie. Una volta entrata nell'ingresso del palazzo i tre uomini l'hanno raggiunta e si sono offerti di aiutarla a portare dentro la spesa. Lei non ha accettato e è entrata, secondo il racconto del figlio della vittima a OstiaTv, un noto attore di Ostia, Daniele Trombetti, nell'ascensore. La signora è salita e appena uscita dalla cabina uno dei tre rapinatori, che intanto era salito al piano superiore a piedi, si è paventato davanti a lei. Subito dopo gli altri due malviventi hanno raggiunto il complice e insieme hanno costretto la donna aprire la porta di casa minacciandola e intimandole di stare in silenzio annunciandole il rischio che stava correndo: 'Stai zitta, sono un assassino''. Pochi istanti e la vittima è stata buttata a terra dentro l'appartamento, legata e imbavagliata con lo scotch. I rapinatori hanno preparato le borse per riempirle di quello che avrebbero trovato nella casa. Alla donna hanno chiesto dove fossero i soldi e lei li ha pregati di farla respirare per poter rispondere. Ma i soldi non c'erano. I rumori hanno insospettito i residenti del palazzo che fortunatamente hanno allertato le forze dell'ordine, intervenute sul posto in pochissimi minuti. I Carabinieri di Ostia hanno raggiunto l'appartamento e li hanno colti in flagrante mentre tentavano di fuggire dal balcone. Uno dei tre si è lanciato dal palazzo e ha tentato la fuga maldestramente, facendosi male a una gamba. In pochi istanti è stato fermato e bloccato dai carabinieri. Intanto gli uomini dell'Arma entrati nell'appartamento hanno arrestato e bloccato gli altri due complici. Immobilizzati i rapinatori i carabinieri hanno liberato subito la vittima, che fortunatamente non ha riportato traumi o lesioni gravi, oltre allo schok subito. Intanto il 118 intervenuto sul posto insieme all'Arma, una volta stabilite le buone condizioni della donna, ha invece dovuto trasportare il rapinatore presso il pronto soccorso dell'ospedale Grassi di Ostia.
 
Autore: Silvia Tocci
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI

Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci