11/09/2014

Maltempo: allagamenti a Ostia, Bagnoletto e Infernetto. Chiusa l'Ostiense

Inserito in: Cronaca
Questa mattina oltre 700 persone erano in attesa della Roma-Lido alla stazione di Acilia. Circolazione difficoltosa su via Cristoforo Colombo da via Pindaro al Lido, a via Pasquale Anfossi e in via dei Velieri dove l’Atac ha deviato le linee dei bus. Al lavoro le squadre della protezione civile capitolina e i volontari, che stanno utilizzando autospurgo e disostruendo tombini, e quelle della Grande viabilità. Preoccupati i residenti. Mirizio: "Se adesso è scattata l'allerta e siamo soltanto alla fine dell'estate, cosa accadrà quando arriverà la stagione autunnale e invernale?". I cittadini scrivono a Zingaretti

Infernetto - Sacchi di sabbia davanti alle case

 Ostia – Da ieri sera piove a dirotto a Ostia e nei quartieri dell’hinterland lidense a causa dei violenti temporali che si sono abbattuti sul litorale romano. Strade allagate e impraticabili, voragini e disagi. E paura per i residenti dei cosiddetti ‘quartieri a rischio’: Bagnoletto, Ostia antica, Infernetto, Casalbernocchi, Stagni. Torna purtroppo d’attualità, come temuto, il problema della sicurezza idrogeologica. A risentirne è stata in particolare questa mattina la viabilità. La via Ostiense è stata chiusa per allagamenti dal civico 2691 fino a Ostia: sul posto i vigili del fuoco e gli agenti della Polizia locale del X Gruppo Mare. E allagamenti si registrano anche sulla via Cristoforo Colombo dall’incrocio con via Pindaro fino al Lido. In via dei Velieri, sempre a Ostia, l’Atac ha provveduto a deviare le linee dei bus mentre in via Pasquale Anfossi, all’Infernetto, sono presenti circa 80, 90 centimetri di acqua. Disagi enormi anche per i pendolari della Roma-Lido. Come segnala Alessandro Claudio Meta, presidente del comitato di quartiere Acilia sud 2000, questa mattina alle 8 sulla banchina della stazione di Acilia erano in attesa oltre 700 pendolari. Per questa ragione l'esponente del direttivo ha inviato una mail al presidente della Regione, Nicola Zingaretti: "Stamattina addirittura 3 treni guasti alle 7 del mattino. Questo quadrante della città è stato messo in ginocchio. Ci domandiamo dove sia la Regione Lazio proprietaria di questa linea". L'Atac ha, da parte sua, ha diffuso una nota in cui ha reso noto che i disagi del mattino sono dipesi dal rifiuti dei macchinisti di condurre i treni e non soltanto dal maltempo. Disposta un'indagine interna ed eventuali sanzioni disciplinari. 


All'Infernetto sono molte le strade allagate dal forte temporale di questa notte. Alcuni abitanti hanno attuato una sorta di ‘strategia difensiva’ per frenare l'acqua che invade le abitazioni, mettendo davanti ai cancelli d’ingresso dei sacchi di sabbia. Anche parte di viale di Castelporziano   si è allagato come anche alcuni tratti di via E. Wolf Ferrari. “Siamo appena alla fine della stagione estiva: cosa ne sarà di noi nella stagione autunnale e invernale?”, si chiede preoccupato Giosuè Mirizio, presidente dell’associazione ‘Infernetto sicuro’.  “Chi ci governa ci propinerà la solita storia che quanto succede non è colpa loro ma di chi ci ha governato in precedenza  e che comunque sono allo studio i provvedimenti necessari alla messa in sicurezza del quartiere. E la storia infinita continua”, commenta con amarezza. Giosuè Mirizio,

Il Campidoglio informa che dalle prime ore di questa mattina operatori e volontari della Protezione civile di Roma Capitale sono al lavoro nelle aree più colpite dal maltempo che sta investendo la città. In particolare nelle zone di Prima Porta, Ostia e Infernetto sono mobilitate 22 squadre di volontari e 5 della Protezione civile capitolina per assistere la popolazione e limitare al massimo i disagi. Gli operatori stanno inoltre effettuando interventi di disostruzione dei tombini con gli autospurghi. La situazione è costantemente monitorata dalla sala operativa della Protezione civile capitolina e attualmente risulta sotto controllo.

L’assessorato allo sviluppo delle periferie, infrastrutture e manutenzione urbana comunica che da questa notte sono all’opera 16 squadre della manutenzione stradale della Grande viabilità, principalmente con interventi di supporto alla viabilità municipale in particolare nei Municipi XV, X di Ostia, VII, III. Le squadre, che operano sotto il coordinamento della Protezione civile, stanno effettuando attività di messa in sicurezza delle strade e disostruzione caditoie da fogliame, aghi di pino e detriti superficiali. Nelle aree di Prima Porta e Infernetto, soggette a storiche criticità dovute alla mancanza di impianti di sollevamento delle acque meteoriche, sono state dislocate infatti quattro unità autospurgo. In corso anche la messa in sicurezza della sede stradale di via della Giustiniana, interessata da un modesto smottamento di terra, e un’attività di monitoraggio delle condizioni di stabilità di viale Cavalieri Vittorio Veneto (Panoramica) in previsione di possibili altri fenomeni meteorologici acuti.

 

L’allarme era scattato ieri sera a seguito dell’allertamento del Sistema di protezione civile regionale, la Protezione civile di Roma Capitale ha informato che “dal pomeriggio-sera di ieri, mercoledì 10 settembre, e per le successive 24/ 36 ore si prevedono in estensione sul Lazio precipitazioni sparse a prevalente carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento”. Nelle zone “E” – Aniene e “D-Roma” si registra una Fase di preallerta e un codice giallo di criticità ordinaria. Per ogni richiesta di chiarimenti, informazioni o di interventi è possibile contattare la Sala Operativa h/24 dell’Ufficio di Protezione Civile di Roma Capitale al numero 0667109200 o al numero verde 800854854, o collegarsi al sito www.comune.roma.it nella sezione della Protezione Civile.

 


 

 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci