29/05/2010

SOSSPIAGGE@FAREAMBIENTE.IT: "MASSIMA TRASPARENZA SULLA GESTIONE DELLE SPIAGGE"

Inserito in: Tutte le news

“Chiediamo, alla vigilia della stagione estiva, che si possa procedere con la massima trasparenza alla gestione del demanio marittimo nel litorale romano, a garanzia degli stabilimenti che rispettano normative e leggi e degli utenti che debbono poter usufruire delle spiagge libere senza dover pagare un costo non dovuto. Chiediamo, pertanto l’applicazione dell’ordinanza 'Norme e disposizioni per il litorale marittimo del Comune di Roma' che esiste e che deve essere rispettato.”

E’ quanto dichiarano con una nota congiunta Piergiorgio Benvenuti, Coordinatore per il Lazio di Fare Ambiente e Francesco Alaimo, Responsabile dell’associazione Fare Ambiente per il XIII Municipio.

“Vorremmo che si mettesse ordine in materia di gestione delle spiagge del Litorale romano, di quelle in concessione e di quelle libere, con adeguati controlli, al fine di bloccare eventuale abusivismo o danno ambientale –proseguono gli esponenti di Fare Ambiente- e per il rispetto della legalità e della possibilità per chi vuol fare un tuffo di non dover pagare per il libero e gratuito accesso al mare”.

“A tal riguardo –concludono gli esponenti di Fare Ambiente- sarà attivo  già da domani uno sportello telematico a difesa dei cittadini denominato “SOSSPIAGGE@FAREAMBIENTE.IT”, al quale poter agevolmente segnalare abusi e richieste di intervento da parte della nostra Associazione”.

 
Autore: Lorenzo Nicolini
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

Commento di nimitta


Spero ci si vorrà occupare anche dei parcheggiatori abusivi(per lo più extracomunitari,padroni del territtorio)che con prepotenza "gestiscono " i parcheggi sulla litoranea Castel Porziano- Capocotta. Per me la loro utilità è dubbia e costituisce un illecito.
Che ne dice il municipio?

30/5/2010 11:38
Commento di Edda


Si mi sembra davvero allarmante questa situazione, un pericolo sociale. La costa Romana. Ostia.
Chilometri di spiagge sottratte ai cittadini, in cui non si può passare, neppure pagando il biglietto. Solo soci. Pochi proprietari affittano le LORO spiagge semivuote per il benessere di pochi mentre gli altri miserabili cittadini romani si devono accalcare nelle poche strisce rimaste di spiaggia libera, o rinunciare. Con un rischio sanitario, aggiungo, dovendo raccogliere nel poco spazio una folla e con abuso orribile e nel complesso antieconomico se non per quei pochi proprietari.
Si gli abusi sono drammatici e da anni diciamo che dal nostro lungo mare non si vede il mare.
Scusate la polemica, spero che Fare Ambiente continui il suo lavoro e merita tutto il sostegno. La frustrazione per il nostro litorale deturpato però è grande e gli interventi della scorsa settimana sono stati tutti rivolti ai venditori ambulanti ed massaggiatori, però devo dirvi una cosa, loro se ne vanno alla fine della stagione, gli altri abusi sono e restano lì tutto l'anno.

26/7/2010 09:54

I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci