29/10/2012

Dall’albero alla tavola: clementine di Calabria a casa entro 48 ore grazie a Civico 48

Inserito in: Commercio
L’azienda agricola Spes con un innovativo servizio on line permette di ricevere direttamente a casa propria questi deliziosi agrumi

Clementine di Calabria

E' nato Civico 48, il primo servizio on line che permette di ricevere clementine di Calabria a casa propria entro 48 ore dalla raccolta.

 

 

Fino ad oggi il piacere di assaporare questi agrumi appena colti era riservato a pochi, solo a coloro che abitavano o avevano la possibilità di raggiungere i luoghi della Calabria in cui questo delizioso frutto viene coltivato.

 

 

Oggi, grazie all'impegno dell'Azienda sgricola Spes di Vincenzo Lia, non è più così. Civico 48 è un innovativo servizio on line che permette di ricevere direttamente a casa propria le clementine entro 48 ore dalla raccolta.

 

 

I frutti della Spes sono genuini e naturali, selezionati, coltivati e raccolti senza passaggi intermedi né trattamenti chimici o industriali. E' per questo che si tratta di un vero servizio “dall'albero alla tavola”.

 

Il funzionamento di Civico 48 è semplicissimo: se l'ordine viene effettuato sul sito www.civico48.it entro le 12 del mercoledì le clementine vengono raccolte e spedite il giorno successivo, arrivando a destinazione in 48 ore con corriere specializzato. Dal mercoledì pomeriggio in poi gli ordini vengono evasi il lunedì seguente.


 

Oltre alle clementine, Civico 48 è in grado di consegnare anche una speciale marmellata realizzata dal laboratorio dell'agriturismo Il Querceto utilizzando proprio i frutti dell'Azienda agricola di Vincenzo Lia. Il servizio prevede condizioni di spedizione speciali per grandi quantità, ad esempio per ristoratori o Gruppi d'acquisto solidali.

 
Autore: Maria Grazia Stella
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci