10/07/2010

ANFFAS UOAL E MUNICIPIO INSIEME PER LE SEMPLIFICAZIONI CHE AGEVOLERANNO LE PERSONE CON DISABILITÀ

Inserito in: Archivio

ANFFAS – UOAL – ASSESSORATO ALL’AMBIENTE E ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI, hanno chiuso la “strana” questione della convivenza tra persone con disabilità ed i lettini e gli ombrelloni dei chioschi in concessione, appurato che esiste una stretta convergenza tra tutti gli attori in causa, è stata avviata una proficua collaborazione tra le parti. Sul modello delle attività avviate dall’Assessore Pace con gli enti del Terzo settore, attraverso la mediazione dell’Assessore all’ambiente e Litorale Innocenzi, Anffas e UOAL si sono confrontati, sulle modalità operative per consentire agli utenti seguiti nei centri estivi finanziati dal Municipio , di poter fruire delle aree demaniali in concessione senza dover essere indirette vittime di procedure amministrative un po’ complesse. Dalla riunione svolta presso il Municipio oggi 8 luglio 2010, è stato concordato che al fine di garantire i diritti delle persone con disabilità, ivi compreso quello a poter trovare un ombrellone ed un lettino già pronti all’arrivo dei servizi di trasporto, ma comunque nel rispetto delle vigenti normative comunali e senza gravare sulle attività imprenditoriali che mettono a disposizione le aree per i bimbi, gli enti che hanno in carico gli utenti dovranno consegnare alle strutture balneari partner, una nota con indicati numero degli utenti, dei lettini e degli ombrelloni occorrenti ed orari e durata dei centri estivi.

In questo modo potranno essere preparati al mattino, con anticipo, ombrelloni e lettini prima dell’arrivo dei ragazzi, favorendo criteri di appropriatezza sociale e sanitaria nella gestione dei ragazzi, senza incappare comunque in potenziali illeciti amministrativi. Unico onere per le strutture ospitanti, inviare la comunicazione ricevuta dagli enti del Terzo settore all’Assessorato Ambiente e Litorale ed allo o UOAL e chiudere gli ombrelloni nelle ore del pranzo in cui ragazzi non ci sono, in modo tra l’altro da evitare appropriazioni “indebite” di altri bagnanti. Seguendo una così semplice procedura i ragazzi saranno tutelati, potranno continuare ad integrarsi con gli altri bagnanti senza aree riservate od altro, al contempo la legge sarà rispettata ed il buon senso fa si che si invitano tutti gli enti accreditati, che erogano un servizio di centro estivo convenzionato, ad inviare a loro volta per conoscenza, la lista con il numero di utenti, lettini, ombrelloni e orari, sia all’Assessorato all’ambiente che allo UOAL. “il ringraziamento per la pronta azione di mediazione e l’esito della riunione va al risolutivo intervento dell’Assessore Innocenzi, che in sintonia con l’Assessore Pace, ha confermato una politica davvero al fianco delle esigenze elle persone, messa in campo dall’attuale giunta, che sta avendo il merito di fare quelle semplici cose che ci si aspetta dai rappresentanti dei cittadini” ha dichiarato il Dg Anffas Ostia Stefano Galloni. “Siamo lieti di riscontrare che il Responsabile dello UOAL, Architetto Vecchiarelli, oltre ad aver chiarito di essere estranea alle proposte di recintare i disabili in spiaggia, è stata capace di ascoltare le necessità e i consigli di chi vive per integrare, curare e tutelare le persone con disabilità” ha proseguito il Dg Anffas Stefano Galloni

 
Autore: Lorenzo Nicolini
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

Commento di pietro facioni


RINGRAZIO TUTTI E TUTTE LE INIZIATIVE A DIFESA DELL'AMBIENTE DEL SOCIALE PER TUTTI I PIU' DEBOLI I POVERI SULLA MALA SANIA' SUI DIRITTI DEL LAVORO
PER LE SEMPLIFICAZIONI CHE AGEVOLERANNO LE PERSONE CON DISABILITA'
E PER I DIRITTI DELLA COSTITUZIONE .GRAZIE!!!! A TUTTI!!!!!!
PIETRO FACIONI IN ARTE--- RINOMONDO ----PROTESTATE ANCHE CON LA MUSICA!!!!!

12/7/2010 07:40
Commento di pietro facioni


H1 N1
IN QUESTO MONDO DOVE AMORE NON C'E
IN QUESTO MONDO DOVE POVERTA' C'E'
TANTE PERSONE AL MONDO SOFFRONO LA FAME
CON TANTA RICCHEZZA MONDIALE
IN QUESTO MONDO DI ILLEGALITA'
STANNO SFASCIANDO PURE LA SANITA'
SI PAGA PURE QUESTO OSPEDALE
NON C'E' PIU' POSTO ACHI STA' MALE
IN QUESTO MONDO C'E' LA MALA SANITA'
MEDICI BRAVI NON LI VONNO PAGA'
INFERMIERI BRAVI SONO DA AMMIRARE
NON VONNO PIU' ASSUME ALTRO PERSONALE
NO NON SI PUO'--MA AL MONDO NON SI PUO'
STAR MALE-------
IL DIRITTO ALLA SALUTE E' FONDAMENTALE
NO NON SI PUO'--MA AL MONDO NON SI PUO'
VIOLARE----
LA TUTELA DELLA SALUTE E' FONDAMENTALE
STANNO SFASCIANDO ANCHE LO STATO
CON APPALTI INTERESSI AL PRIVATO
UNA VERA OPERAZIONE COMMERCIALE
CON STRATEGIA DI INTERESSI MONDIALE
MUCCA PAZZA AVIARIA INFLUENZA DEL MAIALE
ESPERIMENTI DI VIRUS MONDIALE
PER PANDEMIA INFLUENZALE
NO NON SI PUO'---AL MONDO NON SI PUO'
H1-----N1---
NON SI PUO'UCCIDERE NESSUNO
IL CONTADINO FA LA VITA DURA
STANNO SFASCIANDO PURE L'AGRICOLTURA
C'E' LA NATURA CON L'AMBIENTE VA MALE
TANTI BIMBI AL MONDO MUOIONO DI FAME
L'ARANCI NON LI PAGANO DELINQUENTI
PER FARE ARANCE CON I COLORANTI
UNA VERA OPERAZIONE COMMERCIALE
VA DISTRIBUITA LA RICCHEZZA MONDIALE.
POESIA CANZONE DI PIETRO FACIONI IN ARTE RINOMONDO

12/10/2010 09:16

I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci