13/02/2018

Taglio del bosco a Decima Malafede, Wwf: “La politica sia responsabile”

Inserito in: Ambiente
“Il valore dei nostri boschi non può e non deve essere valutato solo sotto il profilo produttivo, si pensi alla insostituibile funzione che assolvono in termini di adattamento ai cambiamenti climatici, in particolar modo in un’area densamente urbanizzata come quella della Capitale”

Roma - Il Wwf torna sul taglio annunciato all’interno della Riserva Naturale Regionale di Decima Malafede per chiedere responsabilità ed impegni chiari alla politica:

L’iter autorizzativo è ancora in corso e, se sono stati acquisiti i nulla osta dell’Ente RomaNatura, è allora la Città Metropolitana che può ancora evitare il taglio all’interno della Riserva. Al tempo stesso apprezzeremmo un indirizzo della Regione Lazio che coerentemente al dettato normativo in materia di aree naturali protette - artt. 34 e 36 della Legge Regionale N. 29/97 - investa nella conservazione del patrimonio naturale tutelato.

Insomma chiediamo responsabilità e impegni chiari ad una politica che sembra molto, troppo distratta sul futuro di Parchi e Riserve naturali. Il valore dei nostri boschi non può e non deve essere valutato solo sotto il profilo produttivo, si pensi alla insostituibile funzione che assolvono in termini di adattamento ai cambiamenti climatici, in particolar modo in un’area densamente urbanizzata come quella della Capitale.

Infine vorremmo ricordare che il ceduo è una forma di governo del bosco ma non certo l’unica, un dato che dovrebbe essere chiaro ad esperti di settore come a chi è chiamato a rispondere della gestione delle aree naturali protette.”
 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
Media Partners
RomaToday
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci