08/11/2018

Ostia, CasaPound: “Non votato sgombero ex colonia, M5S e Pd complici di clandestini e spacciatori”

Inserito in: Politica
Marsella: “Lo sgombero non ci sarà e se prima o poi ci ritroveremo a commentare un nuovo caso Desirée stavolta avremo nomi e cognomi di complici e mandanti”

Ostia - "È gravissimo che il M5S ed il Pd non abbiano votato il nostro documento per lo sgombero dell'ex colonia occupata ad Ostia e da oggi riteniamo l'amministrazione complice di illegalità e malaffare, di clandestini e spacciatori". È il duro commento di Luca Marsella, consigliere di CasaPound nel X Municipio di Roma amargine del consiglio straordinario svolto stamattina.

"Parliamo - continua Marsella - di una struttura occupata da centinaia di immigrati di cui non sappiamo nulla se non che spacciano droga, che vivono in condizioni igieniche inaccettabili e che si sono resi protagonisti nel corso di 20 anni di occupazione abusiva di vari reati, dallo spaccio alla ricettazione".

"Dopo le pressioni ricevute in questi giorni - ha aggiunto Carlotta Chiaraluce, coordinatrice di Cpi ad Ostia - e l'attentato incendiario alla nostra sede, oggi serviva una risposta decisa. Invece lo sgombero non ci sarà e se prima o poi ci ritroveremo a commentare un nuovo caso Desirée stavolta avremo nomi e cognomi di complici e mandanti che vestono i panni di M5S e Pd. Noi non molliamo - conclude Chiaraluce - e ci auguriamo che i cittadini che in buonafede hanno votato i grillini nella speranza di un cambiamento, si ricordino della votazione di oggi e si rendano conto che l'unico vero cambiamento si chiama CasaPound".
 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
Media Partners
RomaToday
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci