Saldi, Bordoni: “Vademecum per acquisti, la regione intervenga sulle date”

CommercioSabato 5 gennaio partirà anche nel Lazio la stagione delle vendite di fine stagione che si protrarrà fino al 15 febbraio. I prodotti esposti per la vendita nelle vetrine esterne o all’ingresso del locale dovranno indicare in modo chiaro e ben leggibile il prezzo al pubblico

Partono i saldi invernali. Ma è crisi. Abbigliamento e calzature: settori allo stremo

Commercio Pugliè: “Non vedo ancora la luce: abbiamo una pressione fiscale del 58%”. Confesercenti: “La spesa a famiglia a Roma e nel Lazio si attesterà in media sui 300 euro. Negli ultimi 3 anni hanno chiuso l’attività 4.000 negozi romani”. Ribatte Federconsumatori: “Alla luce del pessimo andamento dei consumi di natale, crollati del -14%, è evidente che la mancata decisione di anticipare i saldi è stata del tutto fallimentare”

Ad Aranova prodotti a zero chilometri e banchi tipici

CommercioScarabello, presidente della commissione attività produttive: “E’ giusto far conoscere le eccellenze del territorio miele, olio, vino, ortofrutta, latte, formaggi e carne”. Il mercato è un sogno al quale l’associazione Crescere insieme e il consigliere del nord, Roberto Severini, capogruppo della lista civica Noi Insieme, stanno lavorando da mesi

Saldi, saldi, saldi! Al via il 5 gennaio. Tra crisi e polemiche

CommercioGiammaria, Confesercenti: “In una situazione carica di problemi per il commercio e i consumatori la vendita di fine stagione è un evento da tutelare e rilanciare”. Per questo con il mese di gennaio continuerà la campagna “ Libera la domenica” per la raccolta di firme per la proposta di legge popolare che riporti la competenza di orari e aperture del settore alle Regioni

Federconsumatori: "Natale, tracollo dei consumi"

Commercio I pochi che hanno comprato hanno fatto regali mirati, in molti casi solo ai bambini, e in ogni caso il budget è stato molto ristretto: la spesa media a famiglia si è attestata a circa 148 euro. Complessivamente, quindi, con una spesa totale sui 3.5, 3.8 miliardi di euro

Natale, Codacons: “Tiene l’alimentare ma niente sprechi a tavola: crollano gli altri settori”

CommercioCalo dei consumi in quello che sarà ricordato come l’annus horribilis per crisi e consumi. Lo afferma l’associazione dei consumatori che ha monitorato gli acquisti degli italiani fino alle ultime ore di apertura dei negozi. Per il cenone della vigilia e il pranzo natalizio spesi 2,5 miliardi di euro, ovvero il 10% in più rispetto allo scorso anno

Tra natale e capodanno 2,5 miliardi di cibi a tavola

Commercio E’ questa la cifra che la Coldiretti ha stimato sarà spesa quest’anno dagli italiani per il cenone della vigilia e il pranzo di natale. Con una spesa in più del 10% rispetto allo scorso anno

Meno oche e capitoni per il cenone e il pranzo di natale

CommercioSecondo i dati raccolti dall’Associazione nazionale difesa animali e ambiente in 76 macellerie e 23 pescherie sparse nelle città di Torino,Milano, Verona, Ferrara, Firenze, Roma, Napoli, Palermo e Bari c’è una diminuzione sensibile di queste carni

Cenone di natale, si spenderanno 252 euro a famiglia

CommercioSi spenderà il 7% rispetto al 2011. La tendenza dei cittadini, secondo il Codacons, nonostante la crisi, è quella di portare anche quest’anno cibi in abbondanza in tavola

Commercio ambulante, sì allo spostamento e delocalizzazione delle bancarelle a Ostia

CommercioSalvemme, Pdl: “Grazie alla risoluzione votata ieri all’unanimità si restituiranno dignità e decoro alle strade del territorio ed al rispetto per il lavoro dei venditori”


I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci