27/12/2010

CARABINIERI, 3 ARRESTI A NATALE: ROMENO UBRIACO AGGREDISCE CON MORSI E CALCI I PROPRI FAMILIARI

Inserito in: Archivio

OSTIA - 3 arresti e 3 denunce a piede libero: è il bilancio dell’attività condotta dai carabinieri di Ostia tra Natale e Santo Stefano. Durante questo fine settimana natalizio, i militari della Compagnia di Ostia hanno intensificato i servizi di pattuglia, realizzando posti di controllo sulle principali vie di circolazione ed in prossimità dei più importanti luoghi d’aggregazione del territorio. Proprio durante un posto di controllo, nella notte tra il 24 ed il 25, i carabinieri della Aliquota Radiomobile hanno intercettato un’Alfaromeo 156 con a bordo due ragazzi di 23 e 22 anni: dagli accertamenti è emerso che il contrassegno assicurativo del mezzo era stato falsificato artigianalmente – probabilmente con uno scanner per uso domestico -; i due giovani, entrambi romeni, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria ed il veicolo sequestrato.
Un altro romeno è stato, invece, arrestato nella serata di Natale per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni: S.V., 39enne, era rientrato ubriaco a casa verso le ore 21.00, dopo un pomeriggio di baldorie con amici. Quando l’uomo ha dato in escandescenze ed ha aggredito – anche con morsi – i parenti, questi si sono letteralmente barricati nel bagno dell’abitazione ed hanno richiesto aiuto al 112. Pochi minuti dopo, i carabinieri hanno bloccato ed arrestato l’uomo che, in preda ad una incontrollabile furia, dopo aver messo a soqquadro l’appartamento stava tentando di abbattere la porta del bagno, per aggredire nuovamente i parenti.
Sempre ad Ostia, nel pomeriggio di Santo Stefano, i militari in borghese della Compagnia carabinieri hanno arrestato S.A., 36enne tunisino domiciliato a Fiumicino: l’uomo, pedinato e controllato in Lungomare Toscanelli, è stato trovato in possesso di alcune
dosi di cocaina; nell’abitazione di Fiumicino, oltre a 15 grammi di cocaina, i carabinieri hanno rinvenuto tutto l’occorrente a tagliare e confezionare lo stupefacente: il tunisino è stato accompagnato in carcere con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze
stupefacenti. In carcere è finita anche L.A., 47enne lidense pregiudicata, che nella serata di ieri è stata intercettata da una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Ostia fuori dalla propria abitazione, in via Umberto Cagni, in cui si trovava agli arresti domiciliari: per lei l’accusa è di evasione. Sul fronte della prevenzione igienico-alimentare, a Fiumicino, nel pomeriggio della vigilia di Natale, i carabinieri del Servizio Navale della Compagnia di Ostia hanno realizzato un importante sequestro di pesce avariato, denunciando all’Autorità un 60enne del posto: l’uomo, senza alcuna autorizzazione sanitaria, si era messo a vendere, sulla banchina nord del Porto-canale, del prodotto ittico in cattivo stato di conservazione. I carabinieri lo hanno bloccato ed hanno sequestrato circa 15 Kg di pescato avariato, prima che raggiungesse le nostre tavole.
27.12.2010
 
Autore: redazione
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia


I VOSTRI COMMENTI
Seguici su Facebook
© Copyright OstiaTV S.r.l. Ostia TV News iscr. trib. di Roma n° 197/2010 - direttore responsabile: Silvia Tocci